Libri

Epistole
Orazio

Epistole

‟Coi medici, pure fidati, m'offendo; con gli amici m'adiro / e sempre perché mi voglion strappare da questo mio funesto tormento. / E inseguo quel che fa male, fuggo da ciò che potrebbe giovarmi / e a Roma, al pari del vento, sogno Tivoli; a Tivoli Roma.”

Se Orazio, a partire dal 23 a.C. e dop ...

Scopri di più >>