Ricerca Autori

Autori lettera I

    Viviane Iacone

    Viviane Iacone

    Viviane Iacone è ricercatrice di Gender, e svolge studi e ricerche in tema di economia industriale e aziendale, occupandosi in tale ambito anche di formazione. Si interessa in particolare allo studio dei fenomeni di segregazione occupazionale. Con Feltrinelli ha pubblicato, insieme a Sara Bidene e Maria Cacioppo, Modelli territoriali e differenze di genere: una ricerca nell’area veneta (1994).

    Vai alla scheda >>

    Alfonso Maurizio Iacono

    Alfonso Maurizio Iacono

    Alfonso Maurizio Iacono (1949) è un filosofo italiano. Ordinario di Storia della filosofia all’Università di Pisa, nell’anno accademico 2002-2003 è stato Visiting Professor all’Université de Paris 1 (Sorbonne-Panthéon). Fino al 2012 ha ricoperto la carica di preside della facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Pisa. Con Feltrinelli ha pubblicato Autonomia, potere, minorità (2000).

    Vai alla scheda >>

    Enrico Ianniello

    Enrico Ianniello

    Enrico Ianniello (Caserta, 1970) è un attore, regista e traduttore. Ha lavorato a lungo nella compagnia di Toni Servillo. Dal catalano ha tradotto le opere di Pau Miró, Jordi Galceran, Sergi Belbel. Al cinema ha lavorato con Nanni Moretti, in televisione è il commissario Nappi della serie “Un passo dal cielo”. La vita prodigiosa di Isidoro Sifflotin (Feltrinelli, 2015), il suo primo romanzo, ha vinto il Premio Campiello Opera Prima 2015 e diversi altri premi, tra cui Il premio John Fante Opera prima 2015, il Premio Cuneo 2015 e il premio Selezione Bancarella 2015. Per Feltrinelli ha pubblicato anche, nella collana digitale Zoom Flash, Appocundría (2016) e il romanzo La Compagnia delle Illusioni (2019).

    Vai alla scheda >>

    Elena Iarussi

    Elena Iarussi

    Elena Iarussi, illustratrice freelance e concept artist. Studia “character design” a Firenze. Appassionata di disegno e pittura, utilizza tecniche tradizionali e digitali. Ha frequentato workshop tenuti da artisti di fama mondiale e un master tenuto dall’animatore Disney e Dreamworks Sandro Cleuzo.

    Vai alla scheda >>

    Ice-T

    Ice-T

    Tracy Marrow – vero nome di Ice-T – nasce il 16 febbraio 1958 a Newark, New Jersey. Rimasto orfano di entrambi i genitori, abbandona la città natale per Los Angeles, dove entra a far parte di una gang. Fortunatamente riesce a trovare la sua strada nella musica, iniziando nel 1983 con il singolo The coldest rapper, un’improvvisazione in rime basata su un vecchio pezzo di Jimmy Jam & Terry Lewis. È con Ya don’t know che Ice-T inizia a riscuotere consensi, candidandosi a primo rapper della West Coast. Parallelamente all’attività di rapper, si dedica anche a quella di attore, recitando – oltre che in diversi film – anche nella serie tv Law and Order, in cui – ironia della sorte – interpreta proprio un poliziotto. Per Feltrinelli “Real Cinema”, The Art of Rap (2013).

    Vai alla scheda >>

    Daniela Idra

    Daniela Idra

    Vai alla scheda >>

    Frédéric Ieva

    Frédéric Ieva

    Frédéric Ieva (Torino, 1970) è traduttore di narrativa e saggistica e consulente editoriale per diverse case editrici. Studioso dell’età moderna, è autore (insieme con Giuseppe Ricuperati) di un Manuale di storia moderna (2012) e si occupa in particolare del Seicento francese. Per i “Classici” Feltrinelli ha curato Cime tempestose di Emily Brontë (2012) e Le massime (2014) di La Rouchefoucauld.

    Vai alla scheda >>

    Manuel Garcia  Iglesias

    Manuel Garcia Iglesias

    Vai alla scheda >>

    Michael Ignatieff

    Michael Ignatieff

    Michael Ignatieff (1947), storico e politico canadese, è Carr Professor of Human Rights Practice e direttore del Carr Center of Human Rights Policy presso l’Università di Harvard. In italiano sono stati tradotti: Le origini del penitenziario. Sistema carcerario e rivoluzione industriale inglese 1750-1850 (Mondadori, 1982) e Isaiah Berlin: ironia e libertà (Carocci, 2000). Non tradotto è invece il suo libro più famoso: The Warriors Honor. Ethnic War and the Modern Conscience (1998), sulla guerra nei Balcani. Con Feltrinelli è uscito Una ragionevole apologia dei diritti umani (2003).

    Vai alla scheda >>

    Igort

    Igort

    Igort, nome d’arte di Igor Tuveri, nato a Cagliari nel 1958, è tra i più importanti e noti autori italiani di fumetti. Vive tra Bologna e Tokyo. Ha collaborato, tra l’altro, con “Linus” e “Frigidaire”, sue illustrazioni sono apparse su prestigiose riviste internazionali, ha lavorato nel campo del design e della moda, per la radio e il cinema. Nel 1994 ha esposto i suoi lavori alla Biennale di Venezia. Ideatore di numerose riviste, ha dato vita alla casa editrice Coconino Press. Per Feltrinelli ha illustrato Pinocchio (1993) di Carlo Collodi.

    Vai alla scheda >>

    Marco Imarisio

    Marco Imarisio

    Marco Imarisio (Milano, 1967), inviato del “Corriere della Sera”, ha scritto Mal di scuola (Rizzoli, 2007), I giorni della vergogna. Cronaca di una emergenza infinita (L’Ancora del Mediterraneo, 2008), Italia ventunesimo secolo (il Saggiatore, 2013). Feltrinelli ha pubblicato La ferita. Il sogno infranto dei No global italiani (2011).

    Vai alla scheda >>

    Emanuela Imprescia

    Emanuela Imprescia

    Manuela Imprescia, insegnante, vive e lavora a Bolzano. È attiva da molti anni nell’Associazione italiana donatori di midollo osseo. Per Feltrinelli ha pubblicato Dono. Lettera di una madre alla sconosciuta che ha salvato suo figlio (2015; con uno scritto di Erri De Luca).

    Vai alla scheda >>

    Antonio Incorvaia

    Antonio Incorvaia

    Antonio Incorvaia si è laureato in Architettura al Politecnico di Milano, ed è specializzato nella progettazione di contenuti per il Web e l’Editoria. Attualmente consulente e docente presso l’Istituto Europeo di Design, supporta agenzie e aziende in materia di Formazione, Creative Strategy e Digital Marketing.
    Oltre che di Generazione Mille Euro è autore di Jobbing - Guida alle 100 Professioni più nuove e più creative (Sperling & Kupfer 2009), di School Rocks! La scuola spacca (San Paolo 2011, con prefazione rap di Frankie hi-nrg) e dell’edizione italiana del Piccolo Libro di Twitter di Tim Collins (Sperling & Kupfer 2009).

    Vai alla scheda >>

    Alex Infascelli

    Alex Infascelli

    Alex Infascelli, dopo un inizio carriera nell’avanguardia dei videoclip italiani degli anni novanta, con il suo primo film Almost Blue (tratto dal romanzo di Carlo Lucarelli), vince David di Donatello, Nastro d’argento e Ciak d’oro. Al suo attivo ha più di trenta video musicali, tre film per il cinema e due miniserie per Sky. Ha fatto il conduttore per Mtv, e il fotografo e giornalista per “Vanity Fair”.

    Vai alla scheda >>

    Antonio Ingroia

    Antonio Ingroia

    Antonio Ingroia è un ex magistrato, giornalista, avvocato e politico italiano. Fino al 2012 è stato magistrato della Procura di Palermo dove, nelle vesti di pubblico ministero, ha portato avanti, tra gli altri, i processi a carico di Marcello Dell’Utri e recentemente quello sulla Trattativa Stato-Mafia. È stato candidato premier a capo della lista Rivoluzione Civile alle Elezioni politiche italiane del 2013. Dopo le elezioni, dall’11 aprile al 19 giugno è stato sostituto procuratore presso la Procura della Repubblica di Aosta, fino alle sue dimissioni dalla magistratura. Dal 21 febbraio 2014 è commissario straordinario della provincia di Trapani, su nomina del presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta. È inoltre autore di numerosi libri ed editorialista de “il Fatto Quotidiano”. Insieme a Gian Carlo Caselli ha pubblicato con Feltrinelli L’eredità scomoda (2001).

    Vai alla scheda >>

    Lucia Tilde Ingrosso

    Lucia Tilde Ingrosso

    Lucia Tilde Ingrosso vive a Milano, dove lavora come giornalista. La morte fa notizia, il suo primo giallo (Pendragon, 2005), è stato finalista al premio Scerbanenco (Courmayeur Noir in Festival 2006). Ha pubblicato poi A nozze col delitto (Kowalski, 2007; Feltrinelli, 2008), Io so tutto di lei (Kowalski, 2008; Feltrinelli, 2010), Nessuno, nemmeno tu (Kowalski, 2010), Uomo giusto cercasi (Piemme, 2010), Milano in cronaca nera (con Giuliano Pavone; Newton Compton, 2010); Milano per i tuoi bambini (con Giuliano Pavone; Newton Compton, 2014), Curtun. Il segreto degli Etruschi (Salani, 2016) e Il sogno di Anna. Voglio diventare reporter (Feltrinelli Up, 2016).

    Vai alla scheda >>

    Giuliano Innamorati

    Giuliano Innamorati

    Giuliano Innamorati (Perugia 1926-Firenze 1988) è stato docente di Letteratura italiana all’Università di Firenze. A lui si devono la prima edizione della Cortigiana dell’Aretino e l’allestimento del testo delle Vite del Vasari. È autore tra l’altro di Tradizione e innovazione in Pietro Aretino (D’Anna, 1957) e Tra critici e riviste del Novecento (Vallecchi, 1973).

    Vai alla scheda >>

    Sebastiano Luca Insinga

    Sebastiano Luca Insinga

    Vai alla scheda >>

    Luce Irigaray

    Luce Irigaray

    Luce Irigaray, nata a Blaton, in Belgio, vive e lavora a Parigi. Filosofa e psicoanalista, è stata membro dell’École Freudienne di Lacan, dal 1961 ha insegnato all’Università di Vincennes. Nel 1974 ha pubblicato Speculum (Feltrinelli, 1975) ed è stata sospesa dall’insegnamento. Tra le sue altre opere ricordiamo: Questo sesso che non è un sesso (Feltrinelli, 1978), Amante marina: Friedrich Nietzsche (Feltrinelli, 1981; Sossella, 2003), Passioni elementari (Feltrinelli, 1983), Etica della differenza sessuale (Feltrinelli, 1985), Sessi e genealogie (La Tartaruga, 1989; Baldini Castoldi Dalai, 2007), Amo a te (Bollati Boringhieri, 1993), Essere due (Bollati Boringhieri, 1994), La democrazia comincia a due (Bollati Boringhieri, 1994), Il respiro delle donne (il Saggiatore, 1997), Oltre i propri confini (Baldini Castoldi Dalai, 2007), La via dell’amore (Bollati Boringhieri, 2008), Condividere il mondo (Bollati Boringhieri, 2009).

    Vai alla scheda >>

    Leslie Ironside

    Leslie Ironside

    Vai alla scheda >>

    Haia Ironside

    Haia Ironside

    Vai alla scheda >>

    Mario Isnenghi

    Mario Isnenghi

    Mario Isnenghi, uno dei più autorevoli storici italiani, è professore emerito dell’Università di Venezia, e presidente dell’Istituto veneziano per la storia della Resistenza e della società contemporanea. Studioso della storia dell’Italia otto-novecentesca, ha pubblicato fra l’altro: Le guerre degli italiani (Mondadori, 1989; il Mulino, 2005); Il mito della Grande guerra (Laterza, 1970, il Mulino, 2014); L’Italia in piazza (Mondadori, 1994; il Mulino, 2004); I luoghi della memoria (Laterza, 1997, 2010); Breve storia d’Italia ad uso dei perplessi (e non) (Rizzoli, 1998; Laterza, 2012); La tragedia necessaria. Da Caporetto all’Otto settembre (il Mulino, 1999, 2013); La Grande Guerra, con Giorgio Rochat (La Nuova Italia, 2000; Sansoni, 2004; il Mulino, 2008); Garibaldi fu ferito (Donzelli 2007, 2010; Feltrinelli, 2013); Gli Italiani in guerra. Conflitti identità memorie (direzione scientifica, 7 voll., Utet, 2008-2009); Storia d’Italia. I fatti e le percezioni dal Risorgimento alla società dello spettacolo (Laterza, 2011, 2014); Dieci lezioni sull’Italia contemporanea (Donzelli, 2011); Diario di un arcidiavolo (Donzelli, 2013), Ritorni di fiamma. Storie italiane (2014).

    Vai alla scheda >>

    Laurie Isola

    Laurie Isola

    Laurie Isola è una scrittrice e una ricercatrice i cui lavori sono apparsi su diverse riviste e quotidiani, anche online. Oggi vive in California, ma ha passato tre anni a Barcellona, tra cacce al tesoro a Els Encants Vells e tazzine di tallat su qualche assolata terrassa.

    Vai alla scheda >>

    Laura Israel

    Laura Israel

    Laura Israel è una nota fotografa, montatrice e regista di documentari. Quando è ancora studente di Cinema alla New York University segue il montaggio di numerosi video musicali, spot pubblicitari e film sperimentali e lavora già allora a stretto contatto con Robert Frank catalogando i suoi film sperimentali e documentari e collaborando alla loro conservazione. Dopo varie collaborazioni Israel dirige nel 2010 il suo primo documentario, Windfall. Torna poi a Robert Frank con questo film.

    Vai alla scheda >>

    Panait Istrati

    Panait Istrati

    Panait Istrati nasce a Braila, in Romania, nel 1881. Figlio di una lavandaia e di un contrabbandiere greco, vagabonda per Asia ed Europa facendo mille mestieri. Durante la Prima guerra mondiale legge gli articoli pacifisti di Romain Rolland, e con l’incoraggiamento dello scrittore socialista francese, premio Nobel per la letteratura nel 1915, nasce Kyra Kyralina (Feltrinelli, 1996 e 2014). Ha scritto altri romanzi e tre diari-pamphlet sulla sua esperienza in Unione Sovietica. Muore di tisi nel suo paese natale, nel 1935.

    Vai alla scheda >>

    Federico Italiano

    Federico Italiano

    Federico Italiano è nato a Galliate, tra il Ticino e Novara, nel 1976. Dal 2001 vive a Monaco di Baviera e insegna Letterature Comparate nelle Università di Monaco e di Innsbruck. Ha pubblicato quattro libri di poesia, Nella costanza (Atelier 2003), I Mirmidoni (Il Faggio 2006), L’invasione dei granchi giganti (Marietti 2010), L’impronta (Aragno 2014) e lo studio Tra miele e pietra. Aspetti di geopoetica in Montale e Celan (Mimesis 2009). Ha inoltre curato le raccolte di saggi Geopoetiche. Studi di geografia e letteratura (con M. Mastronunzio, Unicopli 2011), Translatio/n. Narration, Media and the Staging of Cultural Differences (con M. Rössner, Transcript 2012) e l’antologia Die Erschließung des Lichts. Italienische Dichtung der Gegenwart (con Michael Krüger, 2013). Per Feltrinelli ha pubblicato, nella collana digitale Zoom Poesia, Un esilio perfetto (2015).

    Vai alla scheda >>

    Pico Iyer

    Pico Iyer

    Pico Iyer, indiano, nasce a Oxford nel 1957. Studia a Eton, Oxford e Harvard. Collaboratore della rivista “Time”, è uno dei migliori esponenti della narrativa postcoloniale che molto ha contribuito alla rinascita della letteratura inglese. Con Feltrinelli è uscito Il monaco e la signora. Una stagione a Kyoto (1994).

    Vai alla scheda >>