Descrizione

La pubblicazione del Dottor Živago, nel 1957, è uno degli eventi chiave della storia culturale del ventesimo secolo. Sullo sfondo, l’Europa lacerata dalla Guerra fredda, lo scontro senza esclusione di colpi tra Usa e Urss, il silenzio minaccioso che la Cortina di ferro aveva calato sull’intero blocco sovietico. Sfidando la censura e le ritorsioni del Cremlino, Pasternak riesce ad affidare il suo manoscritto al giovane Giangiacomo Feltrinelli, che aveva appena fondato la casa editrice e che di lì a poco avrebbe dato alle stampe la prima edizione mondiale del romanzo. 
A sessant’anni di distanza Paolo Mancosu rivela i retroscena di quell’avventura editoriale e culturale, politica e diplomatica, individuale e collettiva, portando alla luce un intrigo internazionale che ha visto coinvolti spie e intellettuali, nonché politici e governi di molti paesi. L’Unione Sovietica non voleva che il libro fosse pubblicato. Il Partito comunista italiano esercitava le sue pressioni allineandosi con Mosca. Giangiacomo Feltrinelli organizzava la sua personale controffensiva mobilitando un gruppo di editori internazionali di primissimo piano a sostegno della propria impresa, una sfida visionaria alla censura sovietica destinata a incontrare un successo di pubblico ineguagliato nella storia dell’editoria di quegli anni.
Paolo Mancosu ricostruisce la vicenda grazie a un monumentale lavoro d’archivio che – per la prima volta – raccoglie sistematicamente e pubblica documenti inediti, dal carteggio completo tra Boris Pasternak e Giangiacomo Feltrinelli alle carte segrete, solo recentemente derubricate, che dimostrano il ruolo svolto dal Kgb e dalla Cia. Ne risulta un romanzo sul romanzo, un’avventura appassionante in cui si confrontano la logica spietata del totalitarismo e il coraggio di pochi intellettuali che avrebbero strappato una vittoria epocale. Proprio il successo del Dottor Živago porta Pasternak al premio Nobel per la letteratura e regala alla casa editrice Feltrinelli la sua prima clamorosa affermazione internazionale.

A sessant’anni dalla nascita della casa editrice Feltrinelli, il racconto della straordinaria avventura internazionale che le fece pubblicare in anteprima mondiale il romanzo che il Cremlino avrebbe voluto consegnare al silenzio e invece avrebbe portato al Nobel il suo autore.

Recensioni d'autore

  • Il professore [Mancosu] ha consultato più di venti archivi, in Italia, in Russia, Francia, Stati Uniti, Inghilterra e Polonia. Ha inoltre avuto la possibilità di lavorare negli archivi Feltrinelli, riuscendo a mettere chiarezza sul ruolo del fondatore della casa editrice.

  • Una ricostruzione preziosa.

  • La prova di un totalitarismo beffato e sconfitto... e questo libro ne è la testimonianza più appassionata.

  • La vera storia del romanzo che smascherò l'odio sovietico.

  • Un'autentica epopea internazionale.

Conosci l’autore

Paolo Mancosu

Paolo Mancosu è Willis S. and Marion Slusser Professor of Philosophy all’Università della California, Berkeley. Ha pubblicato negli “Annali” della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli una versione in inglese della sua ricerca sul Dottor Živago, corredata da tutti i documenti in lingua originale e in traduzione inglese. Per Feltrinelli ha pubbblicato Živago nella tempesta. Le avventure editoriali del capolavoro di Pasternak (2015).

 

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Agosto, 2015
Collana: 
Varia
Pagine: 
496
Prezzo: 
29,00€
ISBN: 
9788807491894
Genere: 
Varia 
Prefatore: 
Carlo Feltrinelli
Traduttore: 
Francesco Peri