Descrizione

“Sono cieco e ignorante, ma intuisco che sono molte le strade”

L’argentino Borges fu tra le figure più rappresentative del movimento poetico ultraista, il movimento di avanguardia che nasce in Spagna nel 1918 sulla scia del dadaismo, del surrealismo e del futurismo. In seguito, a Buenos Aires fonda “Prisma”, un foglio che gli stessi ultraisti incollavano alle cantonate, e “Proa”, e infine pubblica nel 1923 il libro di poesie Fervor de Buenos Aires. Corrono trent’anni tra questo libro e Altre inquisizioni, che è del 1952. Trent’anni che hanno fatto di Borges un classico dei nostri tempi e un nome essenziale nella cultura occidentale. Altre inquisizioni dà la misura di un’arte votata al culto del raro e dell’immagine bella e simbolica, ai giochi metafisici, alle preziose e sottili divagazioni sul destino, sul sogno, sull’enigma della creazione e della persona umana, elevato a categoria, più ancora, ad articolo unico di una fede tutta negativa ma costantemente riscattata e contraddetta dalla fantasia lirica e dal libero e appassionato movimento dell’intelligenza. Siamo introdotti, da questo libro, nei sapienti labirinti tesi da una cultura ironica e paradossale, che nessuna presunta verità intimidisce, ma pronta a inchinarsi alla dignità essenziale e dolorosa dell’uomo sulla terra. Questo, tuttavia, è essenzialmente un libro di saggi letterari, e implicitamente un indice dei gusti del suo autore, il quale ha saputo formare, con scrittori famosissimi, una galleria di ritratti in qualche modo inediti.

Recensioni d'autore

Conosci l’autore

Jorge Luis Borges

Jorge Luis Borges, nato nel 1899 a Buenos Aires, è stato tra i massimi scrittori argentini e mondiali. Studente a Ginevra durante la Prima guerra mondiale, si recò poi in Spagna dove partecipò alla nascita del movimento poetico ultraista. Tornato in Argentina nel 1921, esordì come poeta nel 1923. Nel 1925 incontrò Elsa Asteta Millán, che sposerà quarant’anni dopo. Sebbene affetto da una forma incurabile di miopia, che lo avrebbe portato progressivamente alla cecità, svolse un’intensa attività pubblicistica e scrisse saggi, poesie, racconti fino ai suoi ultimi anni. Dal 1955, dopo la deposizione di Perón, divenne direttore della Biblioteca Nazionale e insegnò letteratura all’Università di Buenos Aires. Morì nel 1986 a Ginevra, con a fianco la seconda moglie, María Kodama. Tra le sue molte opere ricordiamo: Finzioni. La biblioteca di Babele (1955), L’Aleph (1959), Storia universale dell’infamia (1961), Antologia personale (1962), Manuale di zoologia fantastica (1962), Storia dell’eternità (1962), Altre inquisizioni (1963), Evaristo Carriego (1970), Il manoscritto di Brodie (1971), Elogio dell’ombra (1971), Il libro di sabbia (1977), Poesie (1923-1976) (1980), Sette notti (1983), e la raccolta Tutte le opere (1984-1985). Feltrinelli ha pubblicato Altre inquisizioni (1982) e LAleph (1983, 2013).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Gennaio, 2019
Collana: 
Universale Economica
Pagine: 
192
Prezzo: 
9,00€
ISBN: 
9788807891861
Genere: 
Tascabili 
Traduttore: 
Francesco Tentori Montalto