Descrizione

Che in Vaticano alligni il vizio dell’avarizia è stato spesso denunciato, da Dante alle pagine di cronaca di oggi, ma si tratta quasi sempre di scoop per sentito dire, intercettazioni spesso smentite, voci di corridoio. Emiliano Fittipaldi, che da anni segue questi temi per “L’Espresso”, ha raccolto da fonti confidenziali una grande quantità di documenti interni del Vaticano – verbali, bilanci, relazioni – e grazie a questo è in grado di tracciare le prime mappe dell’impero finanziario della Chiesa: dai lussi (quasi) innocenti che si concedono i cardinali alle frodi milionarie, dagli investimenti favolosi in tutto il mondo al gigantesco affare degli ospedali, dalle trame dello Ior alla reale consistenza del tesoro del papa. Un vero fiume di rivelazioni. La Fondazione del Bambin Gesù, che raccoglie le offerte per i piccoli malati, ha pagato parte dei lavori fatti nella nuova casa del cardinale Tarcisio Bertone. Il Vaticano possiede case, solo a Roma, che valgono quattro miliardi di euro. Lo Ior non ha mai consegnato alla Banca d’Italia la lista di chi è scappato con il bottino all’estero, nonostante l’avesse promesso. Per fare un santo, o anche solo un beato, bisogna pagare centinaia di migliaia di euro. E l’uomo che il papa stesso ha scelto per rimettere a posto le finanze vaticane, il cardinale George Pell, ha speso per se stesso e i suoi amici, tra stipendi e vestiti su misura, mezzo milione in sei mesi. Un’inchiesta tutta fondata su documenti inediti e fonti interne alla curia, che fotografa un momento cruciale della storia vaticana, in cui un papa di nome Francesco sta saggiando la forza e la resistenza di quel vizio capitale cresciuto come un parassita nella fibra stessa della sua Chiesa. 

Quanto è grande e dove si trova il patrimonio del Vaticano? Dove vanno a finire i soldi delle offerte, dell’otto per mille,  delle diocesi? Chi tradisce papa Francesco per trenta denari (e, spesso, molto di più)?

Per la prima volta, i segreti finanziari del Vaticano svelati documenti alla mano.

 

Video

Recensioni d'autore

  • Se questa storia fosse accaduta quattro secoli fa, il Tribunale dell'inquisizione probabilmente avrebbe condannato al rogo il giornalista dell' Espresso Emiliano Fittipaldi, la sorte che toccò a centinaia di liberi pensatori, riformatori radicali e donne trasformate in streghe.

  • L’impressione che se ne coglie è che, regnante papa Francesco, nulla di significativo pare cambiato rispetto al clima che portò nel 2013 alle clamorose dimissioni di Benedetto XVI.

  • L'avarizia, cui Fittipaldi intitola il suo libro, nella tradizione cristiana è molto di più di ciò che la parola oggi significa: è l'avidità, quell'attaccamento al danaro che fra i sette peccati capitali è forse il più presente nella storia della Chiesa, come lamentava Dante...

  • Racconta ricchezza, scandali e segreti della Chiesa di Francesco, basandosi su documenti della Cosea, la commissione creata da Bergoglio per fare chiarezza nelle finanze vaticane.

  • Causa di molte notti insonni nella stanze dei Sacri Palazzi...

  • La Chiesa di cui parliamo è sempre la stessa, ma ha due facce. Una da amare e una di cui vergognarsi.

  • Persino il fatto che l'Obolo di San Pietro - che secondo il libro di Emiliano Fittipaldi avrebbe raggiunto in conti e investimenti quasi 400 milioni di euro - non sia utilizzato per finalità sue proprie ("Si chiama Obolo di San Pietro - si legge sul sito web del Vaticano - l'aiuto economico che i fedeli offrono al Santo Padre, come segno di adesione alla sollecitudine del Successore di Pietro per le molteplici necessità della Chiesa universale e per le opere di carità in favore dei più bisognosi") è anch'esso non fondamentale. Ciò che colpisce è la mancanza di un governo centrale, certo e ordinato, del Vaticano.

  • E' vero che il cardinalone se la spassa nella sua casa di lusso, al calduccio, libri rari, caviale, tele di maestri rinascimentali alle pareti, party in terrazza, mentre la piccola fiammiferaia tira le cuoia sotto dieci centimentri di neve nell'indifferenza dei prelati che passano, carichi d'argento, oro e mirra, qualcuno porta anche la birra, tutti diretti a casa di Tarcisio Bertone per passare un Natale di bagordi alla faccia del popolo pio, che non sa cosa mettere in tavola?

  • Tiene in ansia i Sacri Palazzi, offre un quadro di spese pazze, sprechi e abusi vari che con la Chiesa povera di Francesco proprio niente hanno in comune.

  • Voli in business class. Vestiti su misura. Mobili di pregio. Un sottolavello da 4600 euro. Nella Chiesa di Francesco l'uomo che tiene la cassa non bada a spese...

  • C'è da domandarsi quando Francesco riuscirà a fare pulizia in una realtà così incrostata di cattive abitudini.

  • "Avarizia" fa i conti in tasca al patrimonio milionario della Chiesa. Rivelando lussi sfrenati, privilegi assurdi e spese pazze. Che il Papa combatte.

  • Si parla persino di un volo in elicottero (sempre per Bertone) pagato 23mila euro.

  • Fittipaldi porta alla luce il tesoro della Chiesa cattolica, gli affari, i personaggi ambigui, gli scandali che ne hanno attraversato la storia più recente, fino alla Torre inespugnabile dello Ior, la banca vaticana, che ancora oggi è lontana dalla trasparenza annunciata, nasconde ancora troppe carte e coi suoi quattro fondi di beneficenza è abile a incassare, molto meno a elargire.

  • E' un denso capitolo del volume a tratteggiare le mani bucate del cardinale australiano Pell. Non una porpora qualunque, perché Pell è in teoria il grande moralizzatore del nuovo corso bergogliano, il principe della Chiesa voluto da Francesco come super-ministro dell’Economia, per riparare agli scandali e agli sconquassi dell’italica Curia nell’era benedettina. Monsignor Vallejo Balda avrà pure consumato una vendetta per motivi personali, ma documenti e cifre sulla breve gestione Pell sono ineccepibili. Mezzo milione di euro tra viaggi e affitti...

  • Ci sono poi i guadagni che il Vaticano realizza vendendo col 20% di sconto la merce dei suoi negozi e specialmente la benzina. In un anno hanno fatto la fila alle sue due uniche pompe 27mila persone.

  • Terribili indiscrezioni su come viene speso l'Obolo di San Pietro.

  • C'è un ampio elenco di cause costate centinaia di migliaia di euro... Nell'autunno di due anni fa, per esempio, una congrega spagnola di Palma di Maiorca ha messo 482.693 euro sul conto della banca vaticana per la canonizzazione della beata Francisca Ana de los Dolores.

  • Lussi, sprechi e case da 500 metri quadrati.

  • Un'inchiesta che parte da documenti originali (circa 20 pagine del libro sono occupate da riproduzione fotografiche degli originali), con l'intenzione di svelare ricchezza, scandali e segreti della Chiesa di Francesco.

  • Ha spiegato Fittipaldi: "Scrivo che lo IOR probabilmente non è stato ripulito come racconta la propaganda vaticana. Insomma una Chiesa che resiste all'opera riformatrice di Francesco."

  • "Avarizia" si concentra nel rappresentare la mappa dell'impero finanziario della Chiesa in tutti i suoi lati.

  • Emiliano Fittipaldi, 41 anni, napoletano, il 5 novembre dovrebbe uscire per Feltrinelli il suo libro «Avarizia». «Chiedo scusa, perché “dovrebbe”? Qui in Italia siamo ancora in democrazia, c’è la libertà di stampa, quindi non temo censure. Certo, che il Vaticano è preoccupato. Anzi, terrorizzato. E questi due arresti della Gendarmeria fanno pensare»

  • Fittipaldi partendo da documenti originali e inchieste personali svela quanto sia ricca la Chiesa di Francesco. "Il mio non è un libro sul Papa ma sulla Chiesa che non vuole cambiare - dice -. Racconta le resistenze straordinarie alla trasformazione di Bergoglio in una Chiesa povera per i poveri..."

Conosci l’autore

Emiliano Fittipaldi

Emiliano Fittipaldi è nato a Napoli nel 1974. È giornalista de “l’Espresso”, dopo aver lavorato per il “Corriere della Sera” e per il “Mattino”. Per le sue inchieste ha vinto il premio Ischia, il Gaspare Barbiellini Amidei e il Sodalitas. Ha scritto Così ci uccidono (Rizzoli, 2010) e, con Dario Di Vico, Profondo Italia (Rizzoli, 2004). Per Feltrinelli ha pubblicato Avarizia. Le carte che svelano ricchezza, scandali e segreti della chiesa di Francesco (2015).

Scopri di più >>

Extra