Descrizione

“Non avete mai visto immagini come queste prima di oggi.” Robert Redford

Pensare che un film possa avere un impatto rivoluzionario sulla storia dell’umanità può parere utopistico per chi non abbia ancora visto Chasing Ice.
A spiegarci che il riscaldamento globale non è una teoria complottista di scienziati hippie non è il documentario, non il suo protagonista – il fotografo James Balog – ma i ghiacciai.
Nonostante le intemperie meteorologiche e le insidie naturali, James Balog e i suoi collaboratori riescono nell’impresa di installare decine di macchine fotografiche in Montana, Alaska, Islanda, Groenlandia. Incorrono in problemi tecnici e fisici, che minano la loro stessa salute, ma riescono a produrre migliaia di frame fotografici che, montati a dovere, creano una serie di cortometraggi che documentano la veloce scomparsa dei ghiacciai. Le immagini non vogliono denunciare solo gli effetti negativi dei cambiamenti climatici ma mostrano anche la bellezza del ghiaccio, le straordinarie forme e le infinite sfumature di azzurro. Ogni scatto diventa così un omaggio alla bellezza stravolgente di un paesaggio in perenne mutamento.

Nel booklet: Il processo di creazione del documentario e Il ghiaccio, il cambiamento climatico e il nostro futuro.

Conosci l’autore

Jeff Orlowski

Jeff Orlowski è nato nel 1984 a New York. È conosciuto per i suoi lavori Geocaching: From the Web to the Woods (2006), The Strange Case of Salman abd al Haqq (2007) e per Chasing Ice (2012), iniziato a girare quando ancora era uno studente alla Stanford University. Con questo documentario ha vinto il premio Excellence in Cinematography al Sundance Film Festival nel 2012. Da adolescente, ha frequentato l’esclusivo Camp Rising Sun. Nel 2015 Feltrinelli ha pubblicato nella sua collana "Real Cinema il suo Chasing Ice. Il pianeta in pericolo.

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Aprile, 2015
Collana: 
Real Cinema
Pagine: 
16
Prezzo: 
9,90€
ISBN: 
9788807741272
Genere: 
Home Cinema