Il tuo browser è obsoleto. Potresti riscontrare alcune anomalie durante la navigazione del sito. Il sito sarà comunque accessibile, ma ti consigliamo di scaricare Google Chrome Frame che aggiornerà il tuo browser senza installare altro software o cambiare il tuo browser e le tue abitudini. Scarica una nuova versione o scarica un altro browser

Dove vanno le costellazioni familiari? urra

rappresentazioni statiche o dinamiche, movimenti dell'anima o dello spirito

In breve

Wilfried Nelles, uno degli allievi di Hellinger più noti a livello internazionale dà un resoconto della discussione sulle costellazioni familiari, analizzando le posizioni pro e contro

Il libro

La pratica delle costellazioni familiari, una forma particolare di psicoterapia sistemica breve, si è largamente diffusa, prima in Germania, poi in altri paesi europei, fra cui l’Italia, e anche al di fuori dell’Europa (per esempio in Giappone). La pratica si basa sul lavoro e la figura di Bert Hellinger, oggi più che ottantenne ma ancora molto attivo come terapeuta e formatore. La forte centratura sulla personalità di Hellinger, la difficile definibilità di un “metodo” (parola che Hellinger non usa mai), la mancanza a tutt’oggi di spiegazioni del tutto soddisfacenti di “come funziona” questa terapia, hanno suscitato molte discussioni. Wilfried Nelles, uno dei costellatori più noti a livello internazionale dà un resoconto della discussione, analizzando le posizioni pro e contro le costellazioni. Il suo, inutile dirlo, è uno sguardo partecipe e coinvolto: dal continuo confronto con i suoi detrattori esce una introduzione alla psicoterapia sistemica delle costellazioni molto vivace, che scava nella sua natura, nei suoi fondamenti e nelle sue possibili implicazioni e analizza gli sviluppi più recenti del lavoro di Hellinger (i “movimenti dello spirito”), su cui si sono divise le posizioni degli stessi costellatori.


Wilfried Nelles è terapeuta sistemico, consulente della coppia e consulente aziendale. Dopo gli studi di politologia, sociologia e psicologia, ha lavorato per oltre un decennio nel campo della ricerca e dell’insegnamento, per poi specializzarsi in psicoterapia.
Dal 1996 applica il metodo di Bert Hellinger.
In questa stessa collana sono stati pubblicati anche i suoi Costellazioni familiari e Nella buona e nella cattiva sorte.

  • fbico condividi
  • pinterest