Descrizione

Eccoli pavoneggiarsi con la loro, presunta o vera, capacità di visione, creatività, intelligenza, propensione alle grandi imprese. Eccoli lì a negare qualsiasi loro errore e mostrare totale mancanza di empatia. Sanno essere trascinanti, convincenti, entusiasti – e ne sono consapevoli –, ma al tempo stesso possono annientare emotivamente.
Sono solo alcuni dei comportamenti tipici dell’esercito di narcisisti che si aggira per gli uffici e occupa tutti i livelli della scala gerarchica. Persino noi, senza rendercene conto, potremmo essere assoggettati alla nostra parte narcisista che ci spinge alla costante ricerca di conferme e riconoscimenti, imponendoci prestazioni straordinarie.
La psicoterapeuta Bärbel Wardetzki ricorre a numerosi esempi per illustrare le varie sfaccettature delle manifestazioni narcisistiche nel mondo del lavoro, delinea con sensibilità la discrepanza tra interiorità ed esteriorità di queste personalità. Infine suggerisce strategie intelligenti per migliorare il rapporto con capi e colleghi “difficili” e affrontarli senza esaurirci o deprimerci, ma anzi riscoprendo la forza del nostro potenziale.

Siete alle prese con capi egocentrici o poco rispettosi? Con manager preoccupati di mettersi in bella mostra e di mantenere, senza riguardo, la loro posizione di potere? E che dire di colleghi o sottoposti che, più o meno subdolamente, avvelenano la vita lavorativa esaltando se stessi, mettendo gli altri in difficoltà o svilendoli?

I narcisisti popolano la nostra sfera lavorativa e, di volta in volta, si mostrano adulatori, megalomani, egocentrici, supponenti, prepotenti, irascibili, subdoli, egoisti, bugiardi, insensibili, colpevolizzanti: in una parola, stronzi!
Dover lavorare con soggetti simili è una vera sfida, non solo perché possono avere effetti deleteri su colleghi e collaboratori, ma anche, e soprattutto, perché avere a che fare con loro obbliga a confrontarsi con le ferite personali, con i bisogni, i vuoti e le insicurezze che si vorrebbero tenere nascosti, soprattutto in ufficio. Scovare e comprendere i narcisisti è il primo passo per neutralizzarli. Bärbel Wardetzki, in questo saggio illuminante, ci spiega come.

Recensioni d'autore

  • Questo disturbo della personalità dilaga nella società occidentale, basata sul culto dell'immagine. Ecco come riconoscerlo (eh sì, tutti ne siamo un po' affetti nell'età dei selfie) e sbarazzarsene. Perché c'è un solo "like" che davvero conta...

Conosci l’autore

Bärbel Wardetzki

Bärbel Wardetzki (1952), psicoterapeuta, dopo la laurea in Pedagogia e Psicologia, si è specializzata in Terapia della Gestalt e dal 1992 opera presso il suo studio a Monaco. È una delle maggiori esperte nell’ambito della terapia dei sentimenti di offesa e umiliazione. Relatrice in convegni e seminari, ha scritto diversi libri, molti dei quali sul tema del narcisismo e sul superamento delle problematiche a esso correlate. Alcune delle sue pubblicazioni sono state tradotte in numerose lingue e vendute in decine di migliaia di copie. Pronto soccorso per l’anima offesa è stato il suo libro d’esordio in Italia (Feltrinelli Urra, 2015), cui sono seguiti Pronto soccorso per insicuri cronici (Feltrinelli Urra, 2016) e Egoisti, egocentrici, narcisisti & co. Guida per non soccombere a capi e colleghi “tossici” (2017).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Gennaio, 2017
Collana: 
Urra Feltrinelli
Pagine: 
176
Prezzo: 
13,00€
ISBN: 
9788807090882
Genere: 
Saggistica 
Traduttore: 
Leonella Basiglini