Descrizione

‟C’è chi ama la musica rock, chi l’opera, chi il bricolage: ma tutti vedono film. E non c’è nessuno che non si sia trovato almeno una volta a cena da amici coinvolto in una animata discussione su un film, a difenderlo o attaccarlo con convinzione. Tutti coloro che amano il cinema sono spesso buoni lettori che forse leggerebbero con piacere libri sul cinema capaci di parlarne con la stessa passione che suscitano i film. I libri di cinema, invece, sembrano parlare solo a esperti di film o a studiosi specializzati. L’idea di In quel film c’è un segreto, è proprio quella di un libro che si rivolga a tutti e che sappia raccontare per quale ragione sedersi di fronte a un film, ad assorbirlo immobili per quasi due ore, è un’esperienza più misteriosa di quanto si creda e come ha fatto il cinema a diventare proprio questo: da Spielberg ai fratelli Coen, da Hitchcock a Welles, da Polanski a Coppola, il libro cerca di mostrare il modo in cui i film raccontano i propri segreti, senza svelarli.”
Mario Sesti

Conosci l’autore

Mario Sesti

Mario Sesti, tra gli ideatori della Festa del Cinema di Roma, ha scritto libri su Nanni Moretti, il film poliziesco, il nuovo cinema italiano. Nel 1997 ha vinto il premio per ‟il miglior libro di cinema dell'anno” con Il cinema di Pietro Germi. Nel 2003 un suo film documentario sul finale perduto di 8 1/2 di Fellini (Lultima sequenza) è stato selezionato dal Festival di Cannes e proiettato a New York al Museo Guggenheim e al MoMA. Con Feltrinelli ha pubblicato In quel film cè un segreto (‟Varia”, 2006) e ha codiretto La voce di Pasolini (‟Real Cinema”, 2006).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Settembre, 2006
Collana: 
Varia
Pagine: 
174
Prezzo: 
12,00€
ISBN: 
9788807490491
Genere: 
Saggistica