Descrizione

“Non ditemi quali monumenti ci sono vicino a casa vostra ma quali alberi.”

Tiziano Fratus è riuscito nella mirabile impresa di rendere la sua passione per gli alberi un vero e proprio – seppur bizzarro – lavoro. Ma cosa significa essere cercatore d'alberi? Cosa significa “parlare con gli alberi”?

Secondo l'autore “ascoltare gli alberi vuol dire capire, vuol dire conoscere, vuol dire approfondire, vuol dire abbellirsi e arricchirsi, vuol dire espandere la capacità di sentirsi una creatura di Dio – o della Natura – nel mezzo di un pianeta che vive e pulsa e respira, a ogni suo battito” Questa non è solo una guida per chi vuole allevare il suo cercatore di alberi interiore, ma anche – se non soprattutto – una fonte di ispirazione filosofica e contemplativa. Per chiunque ami ricavarsi del tempo per passeggiare in mezzo al verde o nell’alveo di una riserva naturale, piuttosto che nella Milano dell’Expo o della Roma immobilizzata dal traffico.


Un libro per imparare e riflettere: un viaggio nella natura, sempre e necessariamente con il naso all’insù, oggi arricchito da nuovi testi e quarantotto spettacolari fotografie. Numero di caratteri: 315.076

Video

Conosci l’autore

Tiziano Fratus

Tiziano Fratus è scrittore, poeta e cercatore d'alberi, attraversa il paesaggio alla ricerca di alberi secolari e monumentali e boschi vetusti, vi medita, li censisce, li misura, li fotografa e ne scrive. Ha pubblicato diverse raccolte di poesia in Italia e in altri paesi (Stati Uniti, Brasile, Argentina, Singapore, Svizzera), fra i quali Il respiro della terra (2008), Nuova poesia creaturale (2010), Gli scorpioni delle Langhe (2012), Un quaderno di radici (Feltrinelli Zoom Poesia 2015). Suoi componimenti sono stati tradotti in otto lingue e pubblicati su riviste nazionali ed internazionali quali “Gradiva”, “Poetry International”, “Les citadelles”, “Tabacaria”, “DiVersos”, “Studium” e “Conversation Poetry Quarterly”. Cura la rubrica “Il cercatore di alberi” sul quotidiano “La Stampa”.

Incontrando le sequoie millenarie in California ha coniato i concetti di “Homo Radix”, “alberografia” e “dendrosofia” che ha sviluppato in diversi libri quali L’Italia è un bosco (Laterza 2014), Ogni albero è un poeta (Mondadori 2015), L'Italia è un giardino (Laterza 2016) e Il sole che nessuno vede (Ediciclo 2016). Per Kowalski ha pubblicato la prima edizione del Manuale del perfetto cercatore d’alberi (2013), ora riproposto in un'edizione eBook arricchita e ampliata nella collana Zoom Wide di Feltrinelli. Sito personale: www.homoradix.com

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Settembre, 2014
Collana: 
ZOOM Wide
Pagine: 
242
Prezzo: 
5,99€
ISBN: 
9788858852897
Genere: 
E-book