Descrizione

Come dev'essere una festa? Chi mai potrebbe dirlo. Una festa vera non ha uno spazio, sconfina nella vita della gente. Per un fatto stupefacente, creature inoffensive e vulnerabili erano venute da lontano in quel luogo, neppure una fazenda, tra il Fiume e la Serra dei Gerais. E la festa si disperdeva nell'incalzante meraviglia dei loro racconti. Nell'universo mitico di Guimarães Rosa si delinea un altro suggestivo personaggio, Manuelzone, grande protagonista di Una storia d'amore, quasi sessant'anni, quasi benestante: è lui che ha organizzato la festa ricca di cose e di persone. Manuelzone sapeva di essere arrivato a poggiare su qualcosa di nuovo, che lo faceva sconfinare in mezzo ai sogni della gente, dentro le sterminate storie del sertão, permettendogli la memoria. E la memoria gli aveva portato la fiducia nel meglio. Ma anche il peso di sospettare che stava invecchiando senza aver avuto un amore. ‟Una donna bella in un angolo del letto.” Sotto questo peso, forse più grande di quello della fatica di una vita, era difficile per lui rimanere nel grande spazio della festa.

Conosci l’autore

João Guimarães Rosa

João Guimarães Rosa (1908-1967) è considerato uno dei maggiori narratori del mondo latinoamericano. Vissuto fino all’adolescenza tra gli allevatori di bestiame del sertão, gli altopiani interni del Brasile, fu medico, cultore di scienze naturali e diplomatico. Pochi giorni prima della sua morte ricevette la nomina all’Accademia Brasiliana delle Lettere. Feltrinelli ha pubblicato: Corpo di ballo (1964), raccolta da cui sono tratti i singoli racconti Miguilim (1984), Buritì (1985) e Una storia d’amore (1989, 2007); Grande sertão (1970, 1999) e Sagarana (1994).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Settembre, 2007
Collana: 
Universale Economica
Pagine: 
93
Prezzo: 
6,50€
ISBN: 
9788807810657
Genere: 
Tascabili 
Traduttore: 
Edoardo Bizzarri