Descrizione

Si incontrano una sera di ottobre, davanti a un teatro. Lui, rientrato da Londra, insegna recitazione a un gruppo di anziani. Lei lavora in un’agenzia di viaggi. Dal fascino indecifrabile di Teresa, Nino è confuso e turbato. Starle accanto lo costringe a pensare, a farsi e a fare domande, che via via acquisiscono altezza e spessore. Al di là dell’attrazione fisica, coglie in lei un enorme mistero, portato con semplicità e scioltezza. L’uno guarda l’altra come in uno specchio, che di entrambi riflette e scompone le scelte, le ambizioni, le inquietudini.
Tanto Nino è figlio del suo tempo (molte passioni spente, nessuna tensione ideologica), tanto Teresa, con il suo segreto, sembra andare oltre. Ostaggi di un mondo invecchiato, si lanciano insieme verso un sentimento nuovo, come si trattasse di un patto, di una scommessa. Accade sotto lo sguardo lungo e partecipe di Grazia, zia di Teresa e insegnante di teatro di Nino, attor giovane allo sbando. Proprio mentre crescono l’attesa e il desiderio, Grazia esce di scena, creando una sorta di “dopo” che rilegge l’intera vicenda di Nino e Teresa, il loro cercarsi là dove sono più profondamente diversi.
Paolo Di Paolo entra nel teatro della contemporaneità cogliendo i segni di un bene inaspettato, di una luce che si accende dove smettiamo di esigere garanzie, dove viene voglia di mettersi alla prova. E di capire se siamo in grado di vivere.

E certo uno poteva aver visto nascere i fiammiferi e la locomotiva a vapore, il primo lampione a elettricità, il telefono, il televisore o il primo computer grosso come un comodino, ma nulla poteva essere più stupefacente di te, stasera, davanti a me.

 

 

Video

Premi e Riconoscimenti

  • 2017 - Premio Società dei Lettori - Lucca - Finalista Premio Società dei Lettori

Recensioni d'autore

  • Dal fascino indecifrabile di Teresa, Nino è confuso e turbato. Starle accanto lo costringe a pensare, a farsi domande. L'uno guarda l'altra come in uno specchio, che di entrambi riflette e scompone le scelte.

  • Racconta l'amore, ma con l'intelligenza di illuminarlo nel suo profondo senso metaforico.

  • Nella Roma multietnica un viaggio dentro lo spettacolo della giovinezza.

  • Una storia in cui amore e speranza servono da sostegno alle incertezze della vita.

  • Raccontare l'amore senza cliché.

  • I sentimenti, le vibrazioni dell'anima e - la cosa merita di essere evidenziata - la spiritualità sottesa a un rapporto di coppia.

  • Dosata densità tra le righe.

  • Un romanzo notevole sulle inadeguatezze e le paure maschili.

  • L'amore nel caos di oggi.

  • L'amore al tempo di Francesco unisce la generazione smarrita.

  • Non si muore per amore, è vero. Si resta però comunque lacerati, amputati, orfani. Lo racconta bene Paolo Di Paolo.

  • Di Paolo è narratore sapiente.

  • Affidatevi a Una storia quasi solo d’amore. Perché non abbiamo bisogno di troppe risposte. Ma di infinite domande sì.

  • A Di Paolo però più che la trama, nitida e lieve, interessa il tratto ineffabile di ogni incontro d'amore, che è un dono inatteso, un «incidente della geografia e della storia». Lo scrittore riesce a rendere l'incanto di un momento, la sua fragilità.

  • Di Paolo si è dimostrato straordinariamente efficace nel rendere atmosfere e dialoghi scoppiettanti, capace di attingere agli strumenti contemporanei, come le pagine Facebook o le cronologie su Google, per le biografie dei personaggi - scelta coraggiosa ma riuscitissima...

  • Il narratore romano torna a dare cittadinanza allo sguardo spirituale nel contesto contemporaneo.

  • Un romanzo d'amore, ma non solo: un romanzo che racconta una generazione, senza cadere nel generazionale; un romanzo colto, senza cadere nell'erudito; un romanzo che si fa leggere, senza per questo cercare facili vie per accattivarsi il lettore; un romanzo che sperimenta, senza cadere nella noia delle avanguardie a tutti i costi. Soprattutto un romanzo solido.

  • Una storia in cui amore e speranza servono da sostegno alle incertezze della vita. Una storia fresca, toccante, magica.

  • L’autore ‘sperimenta’ una storia d’amore, perché non è mai prevedibile né banale.

  • Più si va avanti nella lettura, più ci si accorge che gli innamorati, dalla loro posizione privilegiata, cioè dal centro dell’ossessione amorosa, sono al riparo dalla cronologia.

  • Una storia d’amore tra due giovani in un paese anziano, diversi e diversamente spaesati.

  • Non solo di amore si parla in questo romanzo delle parti, ma anche dell’importanza di conoscere se stessi, della voglia di migliorarsi.

  • Travolgenti dialoghi, portati in scena senza didascalie, lasciando che i personaggi si confrontino a briglia sciolta, fra provocazioni, slanci e ritrosie.

Conosci l’autore

Paolo Di Paolo

Paolo Di Paolo è nato nel 1983 a Roma. Finalista nel 2003 al Premio Italo Calvino per l’inedito e al Campiello Giovani, è autore dei romanzi Raccontami la notte in cui sono nato (2008), Dove eravate tutti (2011, Premio Mondello e Super Premio Vittorini) e Mandami tanta vita (2013, Premio Salerno Libro d’Europa, Premio Fiesole Narrativa e finalista Premio Strega), Una storia quasi d'amore (2016), tutti nel catalogo Feltrinelli dove, nella collana digitale Zoom, sono anche compresi gli scritti La meravigliosa stranezza di essere vivi (2012) e L'Italia del pomeriggio (2014). Per l'Universale Economica ha curato un'antologia di Piero Gobetti, Avanti nella lotta, amore mio! Scritture 1918-1926 (2016). Molti suoi libri sono nati da dialoghi: con Indro Montanelli, a cui ha dedicato Tutte le speranze (2014, Premio Benedetto Croce), con Antonio Debenedetti, Dacia Maraini, Raffaele La Capria, Antonio Tabucchi, di cui ha curato Viaggi e altri viaggi (Feltrinelli, 2010), e Nanni Moretti. Ha pubblicato tra l’altro Ogni viaggio è un romanzo (2007), per bambini La mucca volante (2014, finalista Premio Strega Ragazze e Ragazzi) e Giacomo il signor bambino (2015; Premio Rodari), per il teatro Istruzioni per non morire in pace (2015). È tradotto in diverse lingue europee.

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Marzo, 2016
Collana: 
I Narratori
Pagine: 
176
Prezzo: 
15,00€
ISBN: 
9788807031779
Genere: 
Narrativa