Con il padre Carlo, dopo la caccia, negli anni trenta.

 

Fotografato a Roma, 1940.

 

Roma, 8 luglio 1955. Giangiacomo Feltrinelli presenta a Jawaharlal Nehru l'edizione italiana della sua biografia.

 

La reinaugurazione della libreria Feltrinelli di Pisa, che fu la prima ad aprire nel 1957.

 

La premiazione dello Strega nel 1958 per Il gattopardo.

 

Con Max Frisch, autore di Homo Faber del 1959.

 

Progetto del 1960 di edicola esclusivamente libraria, un tentativo in largo anticipo sui tempi.

 

L'edicola libraria di Porta Ticinese a Milano.

 

1961: Inaugurazione della Biblioteca dell'Istituto Giangiacomo Feltrinelli che nel 1974 diventerà Fondazione.

 

Con lo skipper Biagio Sabatini, marinaio di Porto Ercole, sulla Eskimosa, barca di sedici metri, con la quale esplorarono i fiordi norvegesi.

 

Con Henry Miller e Luciano Bianciardi, suo traduttore.

 

A Palermo nasce il Gruppo 63. Da sinistra: Elio Pagliarani, Vanni Scheiwiller, Umberto Eco, Nanni Balestrini, Edoardo Sanguineti, Alfredo Giuliani.

 

Con Nanni Balestrini, fondatore del Gruppo 63 e consulente e scrittore per la Feltrinelli.

 

Inaugurazione della Libreria Feltrinelli di Firenze, 1963.

 

A Palermo con Alberto Moravia e Inge.

 

Con James Baldwin, 1964.

 

Rappresentazione clandestina del 1964, presso una libreria Feltrinelli di "Il Vicario", tratto dal dramma storico di Rolf Hochhuth.

 

 

Happening con installazione artistica alla Feltrinelli di via Babuino a Roma, 1965.

 

A Cuba con Inge, negli stessi bar di Hemingway.

 

Con Leo Szillard, che con Einstein firmò la lettera a Roosevelt che diede inizio al progetto Manhattan.

 

Ritratto da Ugo Mulas.

 

Presentazione degli Scritti di Mao Tse-tung.

 

Con il pittore Mario Schifano.

 

Comizio alla manifestazione contro la guerra nel Vietnam, Berlino 1968.

 

Manifestazione fascista del Movimento sociale italiano davanti alla libreria del Babuino a Roma.

 

Ritratto da Ugo Mulas.

 

Torna all'indice

Torna alle altre news >>