Descrizione

Attanagliati dalla sensazione di non sentirsi all’altezza, di essere inadeguati o scontenti, talvolta senza neppure sapere bene il perché, oggi spesso viviamo immersi in un grigiore diffuso che rende grigi sentimenti, emozioni, fino a ingrigire l’anima. Fino a rendere faticoso pensare a un futuro, creare, progettare. Si vive così sulla soglia della depressione, un limite molto fragile, al di là del quale si può spalancare il baratro della patologia vera e propria.
Questo libro mette a nudo l’origine e i modi in cui si manifesta questa infelicità latente, perché la si possa riconoscere e affrontare, prima che degeneri; conduce ad accettarla non come colpa o condanna, ma come parte della normale alternanza dell’esistenza, persino come un’opportunità. Suggerisce che la felicità, in fondo, non è una chimera irraggiungibile, è lì, dietro l’angolo, “dietro la faccia buia della luna”, basta saperne cogliere i bagliori.
Con una scrittura a tratti evocativa, Olga Chiaia  propone una condivisione di vissuti e di riflessioni, che tracciano un percorso terapeutico per indurre alla consapevolezza, per accompagnare verso l’unico punto di partenza da cui si può iniziare a riemergere: noi stessi.

Conosci l’autore

Olga Chiaia

Olga Chiaia,psicologa e psicoterapeuta, ha vissuto a Bari, Roma e a Piacenza dove tuttora lavora. Tra le sue pubblicazioni, Uscire dalla solitudine(Urra Apogeo, 2010), A un passo dalla felicità (Urra Apogeo, 2011), Il bello di uscire dagli schemi (Feltrinelli, 2015), che ha venduto migliaia di copie in pochi mesi, Il bello di riscoprirsi umani (Feltrinelli, 2017), Lezioni di fiducia per diffidenti (Feltrinelli, 2019). Ha collaborato con alcune riviste (“Cosmopolitan”, “Yourself”) e siti web (Lifegate). Ricerca e studia terapie innovative, dipinge ad acquerello, pratica meditazione e Kriya Yoga.

 

 

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
URRA
Data d’uscita: 
Ottobre, 2011
Collana: 
Urra
Pagine: 
160
Prezzo: 
12,00€
ISBN: 
9788850330577
Genere: 
Varia