Descrizione

L'età avanzata rende le donne più che mai invisibili; l'indifferenza di chi vorrebbe che vegetassero in un angolo immoto dell'esistenza le riduce a stereotipi privi di dignità. Le vecchie signore solitarie dei sette racconti accettano se stesse e la realtà con autoironia, rifioriscono nella vedovanza dopo matrimoni "felici" che le hanno spossessate di se stesse, si guardano intorno curiose, sì, ma con saggio distacco, riprendono in mano le redini della vita, rivolgono la mente e il cuore altrove dal cerchio chiuso degli affetti familiari, difendono con le unghie e con i denti la propria autonomia. C'è una vecchia signora che sostituisce al deserto dei sensi e dei sentimenti, cui la vecchiaia l'ha obbligata, fervide fantasie erotiche da cui talvolta trae allegria, talvolta tristezza; una madre che concepisce un'originale vendetta contro il figlio angosciato che, senza riguardi per il suo desiderio di solitudine e indipendenza, la costringe prigioniera in un pensionato tra estranei decrepiti; due amiche testarde e volitive che portano a compimento un progetto baldamente trasgressivo nei confronti di una terza amica malata in rispetto di un patto firmato in lontana giovinezza; una vecchietta che approfitta della propria età per farsi beffe delle leggi dell'onestà e vendicarsi con mite determinazione di chi le si oppone... e ogni racconto ha una svolta finale a sorpresa. Indomite, tenaci e vitali, a differenza dei personaggi maschili più pallidi e incerti, le donne di "Adagio un poco mosso" fronteggiano impavide la prospettiva della propria fine e portano necessariamente a riflettere sul valore e sul senso della vita, a ogni età.

Conosci l’autore

Elena Gianini Belotti

Elena Gianini Belotti è nata a Roma dove vive. Dal 1960 al 1980 ha diretto il Centro Nascita Montessori di Roma. Per molti anni ha insegnato in un Istituto professionale statale per assistenti all’infanzia. Collabora con quotidiani e periodici. Tra le sue opere: Dalla parte delle bambine (Feltrinelli, 1973), Che razza di ragazze (Savelli, 1979), Non di sola madre (Rizzoli, 1983), Educazione dalla nascita, con Grazia Honegger Fresco (Emme Edizioni, 1983), Il fiore dell’ibisco (Rizzoli, 1985), Amore e pregiudizio (Mondadori, 1988), Adagio un poco mosso (Feltrinelli, 1993), Pimpì oselì (Feltrinelli, 1995), Prima le donne e i bambini (Feltrinelli, 1998), Apri le porte all’alba (Feltrinelli, 1999), Voli (Feltrinelli, 2001, Premio speciale della giuria del Premio Rapallo), Prima della quiete. Storia di Italia Donati (Rizzoli, 2003), Pane amaro. Un immigrato italiano in America (Rizzoli, 2006), Cortocircuito (Rizzoli, 2008), L’ultimo Natale (Nottetempo, 2012). Ha inoltre scritto la prefazione a Ancora dalla parte delle bambine, di Loredana Lipperini (Feltrinelli, 2007).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Settembre, 1993
Collana: 
I Canguri
Pagine: 
160
Prezzo: 
11,88€
ISBN: 
9788807700439
Genere: 
Narrativa