Descrizione

Fonti ufficiose affermano che nella Germania dell’Est gli informatori al servizio della Stasi, la potente polizia segreta, fossero una persona ogni sei abitanti. Non solo le più minute chiacchiere da bar venivano continuamente monitorate e annotate da solerti funzionari governativi, ma anche fin nella più intima alcova familiare lo stato riusciva ad allungare i propri tentacoli. Nel dopo-1989, all’apertura degli archivi, con grande sorpresa si è scoperto quante famiglie allevassero al proprio interno informatori incaricati di riferire allo stato i pensieri e le aspirazioni dei propri familiari. Nella sua denuncia dell’autoritarismo poliziesco, Orwell stesso non avrebbe potuto immaginare niente di più perfetto del funzionamento del controllo sociale della Germania dell’Est. Ciononostante, a circa quindici anni dalla fine di quell’esperienza, si assiste a un ritorno di popolarità di colori, suoni e sapori legati all’esperienza del socialismo di stato, ben rappresentati dal successo di film e dal conio di un nuovo termine ‟Ostalgie”, che quell’esperienza rievoca con romantica nostalgia.
La realtà del controllo sociale però era veramente dura e annichilente, e questo libro ci riporta nel pieno del ricordo della quotidianità di uno stato che non c’è più. In un libro scritto con una suggestiva tonalità narrativa, Anna Funder ci riconduce in quell’esperienza, ascoltando sia ex funzionari governativi e informatori, sia persone che hanno avuto la vita spezzata da una repressione immotivata.

‟Questo libro è un atto terrificante che restituisce la vita a gente che è stata privata non solo di una voce ma anche di un ascolto.”
‟Telegraph”

‟È un libro affascinante che ci apre gli occhi su una realtà che una volta era creduta essere il socialismo reale.”
‟Socialistic Review”

Conosci l’autore

Anna Funder

Anna Funder (Melbourne, 1966), giornalista, specializzata in lingua tedesca, ha frequentato la Freie Universität di Berlino. Ha prodotto documentari per la Abc australiana ed è stata ricercatrice e traduttrice per la televisione di Berlino Deutsche Welle. Con Feltrinelli ha pubblicato C’era una volta la Ddr (2005), vincitore nel 2004 del Samuel Johnson Prize della Bbc per la non-fiction, e Tutto ciò che sono (2012).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Marzo, 2005
Collana: 
Serie Bianca
Pagine: 
250
Prezzo: 
15,00€
ISBN: 
9788807171079
Genere: 
Saggistica 
Traduttore: 
Bruno Amato