Descrizione

Il mondo è pieno di figli che aspettano di essere figli. Ma essere adottati non è facile, perché non è facile adottare. Eppure si fa, si deve poter fare. Carla Forcolin esplora il territorio in cui si muovono i ‟figli che aspettano”, analizza il macroscopico divario che esiste fra la disponibilità ad adottare e le adozioni attuate, scandaglia gli effetti delle nuove leggi, lascia emergere le contraddizioni che ne ostacolano o comunque ne rendono faticosa l’esecuzione. Insieme all’esame aggiornato delle più recenti normative, raccoglie testimonianze in prima persona di genitori adottivi, di single e coppie a cui affido o adozione sono stati negati, di figli adottivi, operatori sociali, psicologi, giornalisti, giudici e magistrati. Alla crudezza drammatica di episodi con esito infelice si affianca il racconto di esperienze andate a buon fine, alla maglia imbrogliata delle leggi si oppone l’urgente limpidezza dei ‟figli che aspettano”.

Conosci l’autore

Carla Forcolin

Carla Forcolin (Venezia, 1950) è laureata in pedagogia e ha lavorato per venticinque anni nella scuola. Si è sempre occupata di tematiche riguardanti l’infanzia ed è presidente dell’associazione “La gabbianella e altri animali” che cura adozioni nazionali e internazionali. Collabora al “Gazzettino” di Venezia. Con Feltrinelli ha pubblicato I figli che aspettano (2002).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Maggio, 2002
Collana: 
Serie Bianca
Pagine: 
215
Prezzo: 
12,00€
ISBN: 
9788807170676
Genere: 
Saggistica