Descrizione

Per molti secoli la storia dell'uomo fu concepita come coestensiva alla storia della Terra e una Terra non popolata da uomini apparve una realtà incompleta. La storia della natura e la storia dell'uomo dovevano essere spiegate e comprese entro i seimila anni della cronologia biblica. Sulla cronologia si scrissero intere biblioteche e vi si dedicarono non solo i grandi eruditi del secondo Seicento ma anche uomini come Newton, Vico, Buffon. Altrettanto ampia fu la discussione sui fossili. Su questo terreno si scontravano cartesiani, newtoniani, leibniziani. La ‟scoperta del tempo” si realizzò fra metà del Seicento e metà del Settecento, nell'età compresa fra il Discorso sui terremoti di Robert Hooke e la Scienza Nuova di Vi-co, su due terreni diversi: quello della geologia o storia naturale della Terra e quello relati-vo ai tempi più remoti della storia umana, ai miti e alle favole. La cosmologia e la geologia moderne, l'evoluzionismo, la moderna antropologia e la storia comparata delle civiltà, la stessa nozione di preistoria hanno i loro presupposti e affondano le loro radici in questa grande rivoluzione intellettuale. ‟Scienza della Terra e scienza della società furono senza dubbio, nel periodo preso in con-siderazione in questo libro, forme di sapere emergenti. Come si è detto, i temi trattati nel libro non riguardano principalmente le 'scoperte' compiute nella geologia o, meno ancora, nella determinazione delle leggi della storia. Si è cercato invece di mostrare per quali vie (spesso molto contorte) cose o fenomeni o oggetti come le conchiglie e i fossili, i monu-menti, le lingue, le scritture e le tracce delle più antiche civiltà entrarono a far parte di una considerazione storica della natura e di quelle forme di conoscenze del passato alle quali Vico contava di poter attribuire il nome di nuova scienza.”

Conosci l’autore

Paolo Rossi

Paolo Rossi, nato a Urbino nel 1923, è il maggior storico della scienza italiano. Ha insegnato Storia della filosofia nelle università di Milano, Cagliari, Bologna e Firenze. Per Feltrinelli ha diretto la collana “Storia della scienza” e ha pubblicato: I filosofi e le macchine: 1400-1700 (1962; UE, 2002), I segni del tempo. Storia della Terra e storia delle Nazioni da Hooke a Vico (1979; UE, 2003) e Bambini, sogni, furori. Tre lezioni di storia delle idee (2001). Suoi libri sono editi anche da Utet, Einaudi, Laterza, il Mulino, La Nuova Italia. Nel 1985 la American History of Science Society gli ha conferito la medaglia Sarton per la storia della scienza. È membro dell’Academia Europæa ed è socio nazionale dell’Accademia dei Lincei. Nel 2006 gli è stata conferita la laurea ad honorem in Scienze filosofiche dall’Università di Bologna e nel 2009 il premio Balzan per la storia delle scienze.

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Novembre, 2003
Collana: 
Universale Economica Saggi Rossi
Pagine: 
346
Prezzo: 
10,50€
ISBN: 
9788807817717
Genere: 
Tascabili