Descrizione

Le aste sono quelle con cui i bambini empivano i quaderni della prima elementare, per allenarsi all'alfabeto. Dalle aste, si sa, è possibile passare all'ortografia, e poi, attraverso passaggi sempre più ardui, al romanzo, alla politica, alla saggistica, alla cultura 'tout court'. Diventare, per esempio, Italo Calvino. E' quel che sogna Michele Astarita, membro negli Anni Sessanta del direttivo di una sezione del PCI, aspirante scrittore e destinatario di una lettera di Calvino che in verità Calvino non ha mai scritto. Molti anni dopo, l'annuncio che quell'imbarazzante apocrifo sta per essere pubblicato provoca incontri, consultazioni, flashback. Umili erano i punti di partenza di Michele e dei suoi amici, modeste le famiglie da cui provenivano, e poco brillanti sono anche i punti di arrivo: l'insegnamento, quale impiego in fondazioni dagli incerti finanziamenti, e così via. Con una giustezza di tono che non si smentisce mai, Starnone sa cogliere il sentimento di inadeguatezza e di mancanza di realtà che è il tratto psicologico saliente dei personaggi. Il suo talento è di ordine comico, ma le esperienze politiche, familiari, domestiche e sessuali che descrive lo coinvolgono profondamente e continuano ad avere valore per lui: così l'ironia diventa autoironia e il libro acquista quel sapore di riso e desolazione in cui risiede il suo fascino.

Conosci l’autore

Domenico Starnone

Domenico Starnone (Napoli, 1943) ha fatto l’insegnante e il redattore delle pagine culturali del ‟Manifesto”. Oltre a opere narrative, ha scritto molti libri sulla vita scolastica (da cui sono stati tratti i film La scuola di Daniele Luchetti e Auguri, professore di Riccardo Milani). Con Feltrinelli ha pubblicato Ex cattedra (1985, 1989, poi ampliato in Ex cattedra e altre storie di scuola nel 2006), Il salto con le aste (1989), Segni d’oro (1990), Fuori registro (1991), Eccesso di zelo (1993), Denti (1994, da cui Gabriele Salvatores ha tratto il film omonimo), Solo se interrogato. Appunti sulla maleducazione di un insegnante volenteroso (1995), La retta via. Otto storie di obiettivi mancati (1996), Via Gemito (2000, premi Strega e Napoli 2001), Labilità (2005, premi Flaiano e Castiglioncello) e Prima esecuzione (2007); con Einaudi, Spavento (2009), Autobiografia erotica di Aristide Gambia (2011) Lacci (2014), Scherzetto (2016), Le false resurrezioni (2018); ; con minimum fax, Fare scene. Una storia di cinema (2010). Ha inoltre introdotto, per i “Classici” Feltrinelli, Cuore (1993) di Edmondo De Amicis, Ultime lettere di Jacopo Ortis (1994) di Ugo Foscolo e Lord Jim (2002) di Joseph Conrad.

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Febbraio, 1989
Collana: 
I Narratori
Pagine: 
192
Prezzo: 
9,30€
ISBN: 
9788807013775
Genere: 
Narrativa