Descrizione

Cellule trasformiste, versatili, dalle infinite potenzialità. Non passa quasi giorno senza che se ne parli sui giornali come di una possibile cura per le più svariate malattie, dal morbo di Parkinson al diabete, dall’infarto alla distrofia muscolare. Sono le cellule staminali. Fecero clamorosamente il loro ingresso sulla scena nel 1998, quando furono per la prima volta isolate da un embrione umano, e da allora è stato un crescendo di interesse e aspettative. In questi anni su di loro si è detto e scritto tanto. Nell’entusiasmo del risultato iniziale è sembrato addirittura a portata di mano un sogno inseguito in tutta la storia della medicina: creare pezzi di ricambio per il corpo umano. Che la ricerca biomedica possa aprire prospettive rivoluzionarie proprio grazie a queste cellule ormai lo sostengono in molti. Alle possibilità che questo nuovo filone di ricerca ha fatto intravedere si è da subito sovrapposto il dibattito etico sulla liceità di utilizzare embrioni per creare le terapie del futuro. Un dibattito che spesso si è caricato di significati ideologici, politici e religiosi, con il rischio di confondere, invece di chiarire, i termini della questione e gli obiettivi da raggiungere. A che punto è la rivoluzione delle staminali? E quali hanno più probabilità di essere efficaci? Quante difficoltà deve ancora superare le ricerca per avvicinarsi alla pratica clinica? Quali sono i laboratori più avanzati e per quali malattie è più concreta la speranza di una terapia? A queste e ad altre domande si propone di dare una risposta informata e oggettiva il libro. Superando le contrapposizioni e i pregiudizi, con uno sguardo attento alle conoscenze già acquisite e alle strade più promettenti aperte dalla ricerca nei laboratori di tutto il mondo. E offrendo a chi lo legge una bussola per orientarsi tra promesse illusorie e possibilità concrete.

Conosci l’autore

Gianna Milano

Gianna Milano da diversi anni è giornalista scientifico al settimanale “Panorama”. Laureata alla Università Bocconi di Milano, si è poi specializzata in giornalismo scientifico all’Università di New York e al Massachusetts Institute of Technology (MIT) di Boston. È autrice fra l’altro di Sangue e Aids. Storia di uno scandalo italiano (Il Pensiero Scientifico, 1995), Bioetica. Dalla A alla Z (Feltrinelli, 1997), Quando un bambino non sa leggere, scritto con Andrea Binacardi (Rizzoli, 1999), e La rivoluzione delle cellule staminali, scritto con Chiara Palmerini (Feltrinelli, 2005).

Scopri di più >>

Chiara Palmerini

Chiara Palmerini è giornalista scientifico e scrive per il settimanale ‟Panorama” dal 1999. È laureata in filosofia e si è specializzata in giornalismo scientifico alla Boston University.

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Giugno, 2005
Collana: 
Serie Bianca
Pagine: 
216
Prezzo: 
12,00€
ISBN: 
9788807171109
Genere: 
Saggistica 
Contributi: 
CarloAlberto Redi