Descrizione

A metà strada fra narrazione e resoconto storico, Enrico Brizzi ci porta in viaggio, rigorosamente a piedi, lungo e dentro le Residenze Sabaude. La linea è anche quella del tempo, che mescola passato e presente, ricordi e cammino, città (con la Torino sabauda sempre sullo sfondo) e dimore di re. Il risultato è un libro che saprà conquistare fin dalle prime pagine, una guida atipica da portare con sé, ma anche la testimonianza di un itinerario indimenticabile. Con il passaporto da timbrare presso le residenze sabaude.

Video

Recensioni d'autore

  • Un modo nuovo per scoprire il Piemonte...

  • Il racconto degli episodi salienti della storia della dinastia detta il ritmo della lunga camminata...

  • Il resoconto di un itinerario bellissimo.

Conosci l’autore

Enrico Brizzi

Enrico Brizzi, nato a Bologna nel 1974, ha fatto il suo esordio a soli diciannove anni con il racconto Freaky stiley, incluso nell’antologia My generation (1993), a cui è seguito il debutto come romanziere con il fortunatissimo Jack Frusciante è uscito dal gruppo (1994), che forma una peculiare trilogia giovanile insieme ai successivi Bastogne (1996) e Tre ragazzi immaginari (1998). La sua carriera di narratore è caratterizzata dall’ispirazione fornita dai viaggi a piedi (Nessuno lo saprà, 2005; Il pellegrino dalle braccia d’inchiostro, 2007; Gli Psicoatleti, 2011; Il sogno del drago, 2017) e dall’amore per la bicicletta (In piedi sui pedali, 2014, premio Bancarella sport; Di furore e lealtà, biografia di Vincenzo Nibali firmata a quattro mani con il campione siciliano, 2014). I suoi ultimi romanzi sono Il matrimonio di mio fratello (2016) e Tu che sei di me la miglior parte (2018).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
GRIBAUDO
Data d’uscita: 
Marzo, 2019
Collana: 
Passioni
Pagine: 
304
Prezzo: 
14,90€
ISBN: 
9788858022160
Genere: 
Varia