Descrizione

Questo libro non e soltanto un significativo contributo all'analisi della modernita. Al suo primo apparire era stato definito dalla critica "un danzante romanzo nietzscheano". E in effetti nelle sue pagine e possibile ricostruire la trama di un'avventura del pensiero: la ricerca, tra le variegate mitologie del moderno, delle figure attraverso cui emerge quello che Musil ha definito Andersdenken, un "altro pensiero", un "pensare altrimenti", diversamente, le differenze che costituiscono l'uomo e il suo destino. Il mito della malattia, delle perversioni temporali, e l'"illimitato" metropolitano sono lo spazio in cui si fronteggiano la tentazione del nulla e del nichilismo, e la percezione di un orizzonte ulteriore, che invita a riprendere ancora una volta il viaggio, terribile e stupendo, attraverso la modernita per tracciare un'altra mappa del mondo, delle figure che abitano il mondo e la nostra coscienza. Miti e figure del moderno, rispetto alle sue prime edizioni, si arricchisce non solo di indispensabili aggiornamenti, ma anche di nuovi capitoli che mettono ancora una volta in gioco accanto al pensiero filosofico il pensiero letterario e artistico.

Conosci l’autore

Franco Rella

Franco Rella (Rovereto, 1944), docente di Estetica alla facoltà del Design e delle Arti dell’Università di Venezia, è autore di numerosi saggi, più volte ristampati e tradotti. Con Feltrinelli ha pubblicato: Il mito dell’altro. Lacan, Deleuze, Foucault (1978), Il silenzio e le parole. Il pensiero nel tempo della crisi (1981), Metamorfosi. Immagini del pensiero (1984), La battaglia della verità (1986), Limina. Il pensiero e le cose (1987), Asterischi (1989), Bellezza e verità (1990), L’enigma della bellezza (1991), Miti e figure del moderno (1993, 2003), Le soglie dell’ombra (1994), Negli occhi di Vincent. L’io nello specchio del mondo (1998), Ai confini del corpo (2000), Figure del male (2002), Dall’esilio. La creazione artistica come testimonianza (2004) e Scritture estreme. Proust e Kafka (2005), oltre al romanzo L’ultimo uomo (1996); per i “Classici” ha scritto l’introduzione a Edipo il tiranno di Hölderlin, Baccanti di Euripide e Edipo Re di Sofocle; ha tradotto e curato I sonetti a Orfeo di Rilke, Lo Spleen di Parigi e Ultimi scritti di Baudelaire e Bouvard e Pécuchet di Flaubert.

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Ottobre, 1993
Collana: 
Universale Economica Saggi Rossi
Pagine: 
249
Prezzo: 
8,50€
ISBN: 
9788807812583
Genere: 
Tascabili