Descrizione

Mattatoio di San Juan del Horlá: una donna viene trovata in pezzi, brutalmente macellata insieme ad altri animali, tra le sue labbra un biglietto: ‟Nel nome del porco”. Sarà il commissario Pujol a occuparsi dei primi sopralluoghi di un caso quanto mai complesso e oscurato dalla diffidenza della comunità locale. Siamo in un paese di provincia spagnolo dove nessuno è disposto a parlare, tanto più se il padrone del mattatoio è l’autorità indiscussa da cui dipendono le sorti della maggioranza della popolazione.
Il commissario è ormai prossimo alla pensione. Legato da trent’anni alla moglie Mercedes, è in vena di progetti, di permettersi finalmente quegli sfizi che si è sempre negato: magari comprare una macchina nuova, e soprattutto aiutare Tomás, un poliziotto quarantenne a cui vuole bene come a un figlio. Ma Tomás è un uomo tormentato. Affetto da una turbe psichica alla dr. Jekyll e mr. Hyde si lascia andare ad azioni violente delle quali poi non ricorda nulla. Anche a New York, dove era andato nel tentativo di guarire, di rifarsi una vita, è costretto a fuggire, a fare ritorno in Spagna a causa di un episodio inquietante e misterioso. E tornato in centrale, viene scelto dal capo della omicidi per infiltrarsi in incognito nella comunità di San Juan del Horlá, per seguire alcune piste suggerite da Pujol.
Le cose però non vanno come ci si aspetterebbe: prima l’attacco terroristico al World Trade Centre, poi l’improvvisa morte di Pujol in seguito a un incidente automobilistico gettano Tomás in uno stato confusionale e pericoloso.

Conosci l’autore

Pablo Tusset

Pablo Tusset è nato nel 1965 a Barcellona e lavora nel campo dell’informatica. Feltrinelli ha pubblicato Il meglio che possa capitare a una brioche (2002), il suo primo romanzo, e Nel nome del porco (2007).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Giugno, 2007
Collana: 
I Canguri
Pagine: 
325
Prezzo: 
16,00€
ISBN: 
9788807701849
Genere: 
Narrativa 
Traduttore: 
Tiziana Gibilisco