Descrizione

“Amos Oz come lo conoscevano i suoi amici: aperto e straordinariamente ironico e divertente.” David Grossman

Un intenso dialogo sulla vita e sulla scrittura. Negli ultimi anni della sua vita, Amos Oz ha conversato a lungo con Shira Hadad, la sua editor, del suo passato, dei temi che l’hanno coinvolto, della sua intimità di uomo e scrittore. Questi colloqui onesti e disinibiti sono divenuti un libro capace di mostrare un lato del grande autore israeliano che pochi hanno potuto vedere. Lo scopo? “Parlare di libri e scrittori, di ispirazione e influenze, di abitudini dello scrivere e sensi di colpa, di matrimonio e dell’essere genitori.” In scambi franchi e aperti, a volte introspettivi talaltre polemici, Oz spiega cosa lo spinga a raccontare una storia e quali siano le sfide che lo hanno impegnato come scrittore. Non mancano i cambiamenti tettonici che, nel corso della vita, lo hanno plasmato non solo come uomo ma anche come autore. Dalla voce chiara, onesta e umoristica di Oz scaturisce un ritratto a tutto tondo, una sorta di testamento artistico, spirituale e familiare.

Conosci l’autore

Shira Hadad

Shira Hadad si è laureata in Letteratura alla Columbia University. Dopo aver lavorato per la casa editrice israeliana Keter, oggi è una editor freelance per molti scrittori e sceneggiatrice per il cinema e la televisione. Per Feltrinelli ha pubblicato Sulla scrittura, sull’amore, sulla colpa e altri piaceri (2019; con Amos Oz).

 

Scopri di più >>

Amos Oz

Amos Oz (1939-2018), scrittore israeliano, tra le voci più importanti della letteratura mondiale, ha scritto romanzi, saggi e libri per bambini e ha insegnato Letteratura all’Università Ben Gurion del Negev. Con Feltrinelli ha pubblicato: Conoscere una donna (2000), Lo stesso mare (2000), Michael mio (2001), La scatola nera (2002), Una storia di amore e di tenebra (2003), Fima (2004), Contro il fanatismo (2004), D’un tratto nel folto del bosco (2005), Non dire notte (2007), La vita fa rima con la morte (2008), Una pace perfetta (2009), Scene dalla vita di un villaggio (2010, premio Napoli), Una pantera in cantina (2010), Il monte del Cattivo Consiglio (2011, premio Tomasi di Lampedusa 2012), Tra amici (2012; "Audiolibri Emons-Feltrinelli", 2013), Soumchi (2013), Giuda (2014), Gli ebrei e le parole. Alle radici dell’identità ebraica (2013; con Fania Oz-Salzberger), Altrove, forse (2015), Tocca l'acqua, tocca il vento (2017), Cari fanatici (2017), Finché morte non sopraggiunga (2018), Sulla scrittura, sull’amore, sulla colpa e altri piaceri (2019; con Shira Hadad), Le terre dello sciacallo (2021). Nella collana digitale Zoom ha pubblicato Si aspetta (2011) e Il re di Norvegia (2012). Ha vinto i premi Catalunya e Sandro Onofri nel 2004, Principe de Asturias de Las Letras e Fondazione Carical Grinzane Cavour per la Cultura Euromediterranea nel 2007, Primo Levi e Heinrich Heine nel 2008, Salone Internazionale del libro nel 2010, il Premio Franz Kafka a Praga nel 2013. I suoi lavori sono stati tradotti in oltre quaranta lingue.

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Settembre, 2022
Prezzo: 
6,99€
ISBN: 
9788858849033
Genere: 
E-book 
Traduttore: 
Elena Loewenthal