Descrizione

Sono trascorsi quarant’anni, ma la Luisona è ancora lì, a guardarci benevola e indigeribile dalla bacheca del Bar Sport. Come sono ancora lì, invecchiati di nemmeno un giorno e identici a se stessi, il tennico, appoggiato con un gomito al fondo del bancone, proprio accanto all’uomo con cappello, il professore dal bell’accento partenopeo, il ragioniere innamorato della cassiera prosperosa e il playboy sparaballe, e poi il nonno in giacca e cravatta, con l’occhio fisso sullo schermo del televisore spento, e il bimbo del gelato. Fuori, l’insegna del Bar Sport campeggia intermittente – anch’essa, una sicurezza.
Quest’edizione speciale vuole rendere omaggio a un classico del comico che mantiene intatta la sua capacità di parlare di noi, dei nostri vizi, dei nostri tic e delle nostre debolezze, attraverso la lente deformante di Stefano Benni.

La odio e la amo. Da quarant’anni.

EDIZIONE SPECIALE:
NUOVA COPERTINA. NUOVA PREFAZIONE
 
Bar Sport Anniversario

 

Video

Recensioni d'autore

  • Un libro insuperato, un pezzo di cultura popolare.

  • «Mi chiedono spesso se il bar sport esista ancora e ogni volta rispondo con difficoltà. Credo però che esistano ancora luoghi dove si può stare insieme per divertirsi e raccontare», ha scritto Stefano Benni nella prefazione all'edizione speciale per i 40 anni del suo bestseller Bar Sport.

  • Un vero e proprio cult.

  • Pubblicato per la prima volta nel 1976 e divenuto presto opera iconica della narrativa italiana, che ancor oggi fa rivivere nella mente dei tanti nostalgici, quei pittoreschi luoghi disseminati per la Penisola in un tempo che fu e il variopinto ritratto dei suoi avventori.

  • Ritratto antropologico tenero e umoristico di un'Italia che non c'è più, scomparsa insieme ai suoi personaggi di provincia.

  • Sempre presente, a partire dalla nuova copertina, la mitica Luisona, l'enorme, sproporzionata pasta andata a male dopo lunghi anni nella vetrina che prima o poi aveva in sorte di avvelenare qualcuno.

  • Qui ho imparato l'arte della sfida. Bar Sport è stato uno dei libri con cui ho riso di più.

  • Esistono ancora i Bar Sport? Naturalmente sì, solo che adesso hanno l'abbonamento a Sky e non più le partite in differita. Gli avventori ci sono ancora, ma magari discutono e litigano via smartphone. Resiste, e supera qualunque evoluzione digitale, la mitica Luisona. E cioè quella pasta mummificata da giorni nel vassoio sul bancone, tristemente invenduta.

Conosci l’autore

Stefano Benni

Stefano Benni è nato a Bologna nel 1947. Con Feltrinelli ha pubblicato: Prima o poi l’amore arriva (1981), Terra! (1983), Stranalandia, con disegni di Pirro Cuniberti (1984), Comici spaventati guerrieri (1986), Il bar sotto il mare (1987), Baol (1990), Ballate (1991), La Compagnia dei Celestini (1992), L’ultima lacrima (1994), Elianto (1996), Bar Sport (1996; Edizione speciale, 2016), Bar Sport Duemila (1997), Blues in sedici (1998), Teatro (1999), Spiriti (2000), Dottor Niù. Corsivi diabolici per tragedie evitabili (2001), Saltatempo (2001), Teatro 2 (2003), Achille piè veloce (2003), Margherita Dolcevita (2005), Misterioso. Viaggio nel silenzio di Thelonious Monk (2005), La grammatica di Dio. Storie di solitudine e allegria (2007), Pane e tempesta (2009), Le Beatrici (2011; “Audiolibri Emons-Feltrinelli”, 2012), Fen il fenomeno (con Luca Ralli; 2011), Di tutte le ricchezze (2012; “Audiolibri Emons-Feltrinelli”, 2012), Pantera (con Luca Ralli; 2014), Cari mostri (2015), Prendiluna (2017) e, nella collana digitale Zoom Flash, Frate Zitto (2011) e L’ora più bella (2012). Nell'area audiolibri ha letto: La terra desolata di T.S. Eliot (Full Color Sound), Novecento di Alessandro Baricco (Emons-Feltrinelli, 2011) e il suo Di tutte le ricchezze (Emons-Feltrinelli, 2012).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Agosto, 2016
Collana: 
I Narratori
Pagine: 
144
Prezzo: 
14,00€
ISBN: 
9788807032011
Genere: 
Narrativa