Descrizione

Prodotto dalla JumpCut e coprodotto dai fratelli Almodóvar e dal regista brasiliano Fernando Mereilles, Il documentario mostra la dimensione etica e personale del Premio Nobel per la letteratura José Saramago (scomparso a giugno 2010) nella vita di tutti i giorni, accanto alla moglie, la giornalista e traduttrice Pilar del Río Gonçalves.
Seguendo la coppia durante il processo di scrittura del romanzo di Saramago Il viaggio dell'elefante, dalla prima bozza scritta nella casa di Lanzarote nel 2006, al lancio ufficiale del libro in Brasile nel 2008, il documentario rivela un Saramago ancora desideroso di scrivere e cambiare il mondo, pronto al contraddittorio polemico ma anche capace di grandi slanci di affetto, a dimostrazione che genio e semplicità possono andare d'accordo e che, come scriveva lui stesso, "tutto può essere raccontato in altro modo".
Il risultato sono 240 ore di girato — ridotte a 125 minuti — che mostrano il lato meno noto di uno dei più grandi scrittori del nostro tempo e una commovente storia d'amore. Nel documentario vediamo Saramago durante i momenti più intimi della vita domestica con la moglie, come quando assistono alla proiezione del film Blindness. O durante momenti più accesi, come quando discutono di politica. O ancora, durante momenti di intima confessione, come il racconto del primo incontro fra i due: lui, scrittore, lei giornalista, 28 anni più giovane.
La colonna sonora include le opere di importanti musicisti, come lo spagnolo Alberto Iglesias e la brasiliana Adriana Calcanhotto.
Con il libro Il viaggio non finisce mai che contiene alcuni estratti da L'ultimo Quaderno, la raccolta di scritti che il Premio Nobel ha pubblicato sul suo blog l'anno precedente la sua scomparsa, e di diversi articoli a lui dedicati firmati da Roberto Saviano, Maurizio Maggiani, Giancarlo Depretis e Paolo Flores d'Arcais.

"Delicato e bello, però al tempo stesso crudele"
"O Globo"

"Una pellicola toccante che mette in evidenza l'esistenza dell'amore"
"Sétima arte"

"Una lezione di vita! Possiede una profondità poetica che emoziona dall'inizio alla fine"
Guilherme de Mattos

Conosci l’autore

Miguel Gonçalves Mendes

Miguel Gonçalves Mendes (1978) ha fondato nel 2002 la JumpCut, società di produzione e distribuzione indipendente che ha prodotto José y Pilar. Autore tra il 2002 e il 2003 di alcuni cortometraggi pluripremiati in patria, esordisce alla regia documentaria nel 2004 con Autografia, film sul poeta e pittore surrealista Mário Cesariny de Vasconcelos premiato come miglior documentario portoghese al festival DocLisboa del 2004. Per Feltrinelli “Real Cinema”, José e Pilar. José Saramago e Pilar del Río: i giorni del loro amore (2011).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Settembre, 2011
Collana: 
Real Cinema
Prezzo: 
14,90€
ISBN: 
9788807740701
Genere: 
Home Cinema