Descrizione

“Come sottolinea Coleridge, la prima scena fa risuonare la nota chiave dell’intero dramma”

“Questo libro è il tentativo non tanto di ‘leggere’ il Macbeth atto per atto, scena per scena e quasi verso per verso, quanto di affrontare una ‘lettura’ che fosse il più possibile fedele alla natura stessa del linguaggio shakespeariano. Una lettura, cioè, non parziale, non settoriale, ma che si sforzasse di cogliere, di quel linguaggio, la straordinaria totalità espressiva, la capacità da un lato di fondere in una forma unitaria parola e azione, immagini e personaggi e, insomma, poesia e teatro e, dall’altro, di calare in tale forma la materia tutta – sentimentale e intellettuale, morale e politica, individuale e sociale – della realtà. Fino a che punto il tentativo sia riuscito potrà dirlo il lettore: l’autore può specificare, semmai, che egli si è rivolto non soltanto al filologo ma anche all’uomo di teatro, non soltanto al critico ma anche allo spettatore, non soltanto all’anglista ma anche all’uomo di cultura per il quale Shakespeare, se non è oggetto di studio specialistico, è tuttavia parte viva e necessaria della sua esperienza.” (dalla Premessa)
Uno dei capolavori di Shakespeare riletto e interpretato dal grande studioso del teatro shakespeariano. Un classico degli studi di anglistica.

Conosci l’autore

Agostino Lombardo

Agostino Lombardo (Messina, 1927 - Roma, 2005), anglista e americanista, Accademico dei Lincei, professore emerito dell’Università “La Sapienza” di Roma, su Shakespeare ha scritto, tra l’altro: Lettura del Macbeth (premio Bellonci per la critica); Il Fuoco e l’Aria (su Antonio e Cleopatra); L’eroe tragico moderno; La grande conchiglia (su La Tempesta); Eduardo e Shakespeare. A lui si devono versioni di opere shakespeariane messe in scena da G. Barberio Corsetti, F. Branciaroli, S. Braunschweig, A. Calenda, S. Cardone, P. Carriglio, G. Cobelli, E. D’Amato, F. D’Avino, L. de Berardinis, R. Guicciardini, F. Ricordi, S. Sequi, L. Squarzina, P. Stein e G. Strehler, sul quale ha pubblicato Strehler e Shakespeare. Ha ricevuto il premio Grinzane-Cavour e il premio Achille Marazza per le sue traduzioni. Feltrinelli ha ripubblicato Lettura del Macbeth (2010). Per i “Classici” Feltrinelli ha tradotto e curato opere di Shakespeare: Antonio e Cleopatra (1992), Il Mercante di Venezia (1992), La dodicesima notte (1993), Romeo e Giulietta (1994), Amleto (1995), Otello (1996), Macbeth (1997), Tito Andronico (1999), Giulio Cesare (2000), Coriolano (2002), Misura per misura (2003), Il racconto d’inverno (2004), La tempesta (2004), Sogno di una notte di mezza estate (2006) e Re Lear (2010); inoltre ha scritto la prefazione a Casa Howard (2008) di Edward Morgan Foster.

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Ottobre, 2018
Collana: 
Universale Economica Saggi Rossi
Pagine: 
304
Prezzo: 
15,00€
ISBN: 
9788807891533
Genere: 
Tascabili 
Curatore: 
Rosy Colombo