Descrizione

“4 novembre 2008: Barack Hussein Obama viene eletto presidente degli Stati Uniti d’America. Difficile immaginare un cammino più improbabile verso la Casa Bianca.
Difficile pensare a uno spot migliore per una democrazia statunitense da anni in crisi di sostanza e d’immagine. Difficile, infine, trovare icona politica più globale del neo-presidente, nato quarantasette anni prima alle Hawaii – crocevia storico di meticciamenti e ibridazioni transpacifici – da una madre bianca, originaria del Kansas, e un padre nero e africano.”
L’elezione di Obama è apparsa come uno dei grandi eventi del nuovo millennio e il racconto è subito diventato leggenda, l’uomo un’icona globale. Oggi l’era Obama è finita: è giunto il momento di guardare alla sua figura e al suo operato al di fuori dello scalpore e della superficialità del news cycle 24/7. E, soprattutto, di valutare l’intero arco della presidenza a partire dalla sua conclusione: il clamoroso passaggio di consegne a Donald Trump.
Mario Del Pero, uno dei maggiori americanisti europei, ricostruisce con straordinaria chiarezza le contraddizioni e le complessità che fanno degli Stati Uniti il laboratorio politico dell’Occidente, mostrando tutti i segnali inquietanti che rischiano di minare la sostanza della prima democrazia del mondo. E ci guida alla scoperta di un’amministrazione di cui crediamo di sapere ogni cosa, ma che in realtà resta tutta da studiare e da interpretare.

Obama è l’icona globale di un’epoca, che forse è tramontata con la vittoria di Trump.
Un bilancio del doppio mandato del presidente in cui l’America e il mondo hanno riposto le loro speranze.
Un’analisi necessaria per orientarsi nel presente incerto delle democrazie occidentali.

Recensioni d'autore

  • Obama è stato una parentesi oppure la sua eredità avrà effetti duraturi?

  • Di acqua sotto i ponti, tra il 2008 e il 2016, ne è passata parecchia, e non solo da un capo all'altro dell'America...

  • Viaggio nell'era Obama per capire quella di Trump... un libro attuale e necessario.

  • Doveva essere l'uomo che sanava le ferite dell'America lacerata, e invece la Nazione che Obama ha guidato per 8 anni è diventata ancora più rancorosa, rabbiosa, e così divisa da favorire l'ascesa al potere dell'anti-politica per eccellenza: Trump.

  • Del Pero fa un bilancio imparziale della presidenza Obama e analizza gli scenari post-Trump.

Conosci l’autore

Mario Del Pero

Mario Del Pero è professore di Storia internazionale presso l’Institut d’études politiques – Sciences Po di Parigi. Tra le sue pubblicazioni più recenti: Libertà e impero. Gli Stati Uniti e il mondo, 1776-2011 (Laterza, 2011); The Eccentric Realist. Henry Kissinger and the Shaping of American Foreign Policy (Cornell University Press, 2010). Da Feltrinelli ha pubblicato Spiare e tradire. Dietro le quinte della guerra fredda (2011) e Era Obama. Dalla speranza del cambiamento all’elezione di Trump (2017).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Febbraio, 2017
Collana: 
Serie Bianca
Pagine: 
224
Prezzo: 
18,00€
ISBN: 
9788807173196
Genere: 
Saggistica