Pier Aldo Rovatti

Storica firma della rivista “aut aut” (che dirige dal 1976), filosofo e docente universitario, Pier Aldo Rovatti (Modena, 1942) ha studiato filosofia alla Statale di Milano con Enzo Paci. Negli anni settanta ha centrato i suoi interessi sulla lettura fenomenologica di Marx e sul problema dei bisogni. Negli anni ottanta ha lanciato con Gianni Vattimo l’ipotesi del pensiero debole che ha avuto una rilevante eco a livello internazionale. Successivamente ha allargato i suoi interessi anche alla psicanalisi e alla psichiatria critica. Tra i molti scritti del periodo più recente vanno ricordati soprattutto Abitare la distanza. Per una pratica della filosofia (Raffaello Cortina, 2007) e Restituire la soggettività. Lezioni sul pensiero di Franco Basaglia (Alpha & Beta, 2013). Da molti anni tiene la rubrica “Etica minima” sul quotidiano “Il Piccolo” di Trieste. Nel 2013 ha istituito, sempre a Trieste, la Scuola di filosofia, che attualmente dirige con la collaborazione di Mario Colucci e Raoul Kirchmayr.

La cattura

La cattura

di Salvo Palazzolo, Maurizio de Lucia