Bobby Sands

Bobby Sands, nato ad Abbots Cross, nella periferia settentrionale di Belfast, nel 1954, a diciott’anni entra nell’Ira. Dopo un primo arresto nel 1972, ritorna in carcere nel 1976, condannato a quattordici anni malgrado la mancanza di prove. Ha trascorso gli ultimi anni della sua vita in carcere, nei blocchi H del campo di concentramento di Long Kesh, dove è morto nel 1981, in seguito a uno sciopero della fame durato sessantasei giorni. Feltrinelli ha pubblicato Un giorno della mia vita nel 1996.

Un giorno della mia vita di Bobby Sands

Attraverso il lucido e impietoso resoconto di “un giorno della sua vita” nel carcere di Long Kesh, Sands ricostruisce la drammatica esperienza della detenzione: il freddo, la fame, la tortura, l’umiliazione fisica e psicologica di un uomo che non accetta di perdere, insieme ai …

La cattura

La cattura

di Salvo Palazzolo, Maurizio de Lucia