Descrizione

“La gente in Uganda, in Africa, e in tutto quello che prende il nome di Sud globale sta perdendo case, raccolti, guadagni, e persino la vita, e qualsiasi speranza di un futuro vivibile, e li sta perdendo ora. Questa situazione non è solo tremenda, è anche ingiusta. Chi ha meno risorse e meno ha contribuito alla crisi si trova a fare i conti con le sue conseguenze peggiori: inondazioni più frequenti e più gravi, siccità più lunghe, ondate di caldo estremo e innalzamento del livello dei mari. Un pianeta più caldo di due gradi centigradi è una condanna a morte per paesi come l’Uganda. Eppure, già mentre leggete questo libro, siamo sulla buona strada perché le temperature salgano molto, molto di più di due gradi.”
Vanessa Nakate non ha paura. È una leader fra gli attivisti della giustizia climatica. Ha guardato in faccia Obama per dire che i suoi Stati Uniti hanno tradito le loro promesse sul clima. È diventata una superstar. Tutti i giorni lotta per dire la verità sul più grande problema del nostro tempo: non siamo tutti uguali di fronte alla crisi climatica.
Questo è il racconto di vita di una giovane donna ugandese, che vede abbattersi sulla sua comunità le conseguenze smisurate di una catastrofe che avanza. E intanto assiste all’indifferenza nei confronti delle nazioni africane. Nel 2019 Nakate è diventata la prima manifestante di Fridays For Future in Uganda, scoprendo così di avere una voce politica potente. Nel gennaio 2020 Associated Press l’ha tagliata fuori da una foto scattata al World Economic Forum di Davos: di fianco a lei c’erano quattro attivisti, tutti bianchi. Ma la voce di Vanessa Nakate è stata comunque più forte.
Da timida ragazzina di Kampala a leader sulla scena mondiale, Nakate ci invita ad aprire gli occhi con un libro straordinario, nel quale il manifesto politico e il memoir sono inseparabili.

“In questo momento di crisi tutte intrecciate, Vanessa Nakate continua a dare una lezione fondamentale. Ci ricorda che, mentre siamo tutti nella stessa tempesta, non siamo tutti sulla stessa barca.”
Greta Thunberg

Una voce giovane e inarrestabile per la giustizia ambientale e sociale, in nome di tutti coloro che sono esclusi dalle decisioni sul futuro del nostro pianeta e della nostra specie. Ora è il momento di ascoltarli.

Video

Recensioni d'autore

  • La sua lotta per il clima è anche una lotta per la giustizia.

  • In quelle 256 pagine è scritta anche l'evoluzione di Fridays for Future.

4 4
  • Vanessa Nakate non si fida dei selfie con i politici e di certi inutili cliché generazionali. Così ha scritto un libro per invitarci ad aprire gli occhi.

Conosci l’autore

Vanessa Nakate

Vanessa Nakate è la fondatrice del Rise Up Climate Movement e del Vash Green Schools Project, che mira a installare pannelli solari in tutte le 24.000 scuole dell’Uganda. Ha guidato la campagna #SaveCongoRainforest. Le Nazioni Unite l’hanno nominata Giovane Leader per gli Obiettivi di sviluppo sostenibile nel 2020, e la rivista “Time” l’ha inserita nella sua lista Time100 Next nel 2021. Nakate e il suo lavoro sono stati presentati su “New York Times”, “Guardian”, “Yes! Magazine”, “Vox”, “Vogue”, “Huffington Post”, sui canali dell’International Women’s Forum e del Global Landscapes Forum, e su globalcitizen.org, greenpeace.org, Cnn, Bbc, Pbs e media delle Nazioni Unite. Vive a Kampala, in Uganda.

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Maggio, 2022
Collana: 
Serie Bianca
Pagine: 
256
Prezzo: 
17,00€
ISBN: 
9788807174155
Genere: 
Saggistica, Varia 
Traduttore: 
Chiara Rizzo