Descrizione

Una vita lunga un secolo. Italia. Romania. Israele. L’amore per un uomo. L’amore per un figlio. L’amore per l’insegnamento. L’amore per un’utopia sociale e politica. E, per contro, il faccia a faccia con il tempo del mondo. Il fascismo. L’antisemitismo. Le persecuzioni. La dittatura comunista.
Quasi centenaria, lucida e fiera, Anna Colombo racconta una vita che incrocia drammaticamente la Storia e si rivela, pagina dopo pagina, l’esistenza di una donna che conserva, a ogni svolta del tempo e della sua educazione sentimentale, una impavida libertà e una smagliante autonomia di giudizio, una straordinaria volontà di imparare e una altrettanto radicata passione per l’insegnamento. Dalle prime manifestazioni di intolleranza razziale alla scoperta dell’amore, dallo studio della letteratura romena ai giorni terribili del conflitto mondiale e dell’Olocausto, dall’impatto con il comunismo d’Oltrecortina al ritorno in Italia e poi al trasferimento in Israele insieme al figlio Rimmon, passa in questa scabra e potente rievocazione di domestiche ansietà e destini generali una voce severa e luminosa, a cui non si può fare a meno di dare ascolto. Tanto è vera, tanto ci riguarda.

‟Ebrea? Non è possibile! Perché gli ebrei hanno sei dita!”

Conosci l’autore

Anna Colombo

Anna Colombo (1909-2010) è nata da una famiglia ebrea piemontese. Ha vissuto per parecchi anni in Romania e in Israele ed è stata una delle più apprezzate specialiste di letteratura romena. Per Feltrinelli, Gli ebrei hanno sei dita. Una vita lunga un secolo (2005). 

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Aprile, 2005
Collana: 
Varia
Pagine: 
229
Prezzo: 
14,00€
ISBN: 
9788807490378
Genere: 
Saggistica