Descrizione

"Nebraska" è l'album più sottovalutato di Bruce Springsteen. O almeno così dice Giallu. E alle note di "Nebraska", "Atlantic city" e "Johnny 99" si intrecciano quelle, lievi ma non meno profonde, di un'amicizia. Perché, come un rapporto che finisce, non ci sono parole per descrivere "Nebraska". Se non quelle di Giallu che, nella sua placida saggezza, lo conosce come se avesse accompagnato Bruce nella stesura: "Giallu diceva che la sedia che geme è l'unica recensione possibile di Nebraska". Numero di caratteri: 21881

Conosci l’autore

Andrea Scanzi

Andrea Scanzi è nato ad Arezzo nel 1974. Dopo sei anni a "La Stampa", è passato nel 2011 al "Fatto Quotidiano". Firma eclettica, si occupa di cultura, politica, sport ed enogastronomia. Tra i suoi libri: Il piccolo aviatore (Limina, 2002; Hoepli, 2012, premio Sporterme), Canto del Cigno (Limina, 2004, premio Coni), Ivano Fossati. Il Volatore (Giunti, 2006), Elogio dell’invecchiamento (Mondadori, 2007), Ve lo do io Beppe Grillo (Mondadori, 2008), Il vino degli altri (Mondadori, 2010). Ha scritto lo spettacolo Gaber se fosse Gaber, patrocinato dalla Fondazione Gaber e da lui interpretato. Questo lavoro ha vinto il premio internazionale “Cilea” Giornalismo e Cultura 2012. Per Feltrinelli ha pubblicato I cani lo sanno. Elogio dello sguardo rasoterra (2011) e per la collana digitale Zoom Happy Birthday, Nebraska (2012).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Aprile, 2012
Collana: 
ZOOM Flash
Prezzo: 
0,99€
ISBN: 
9788858850510
Genere: 
Narrativa