Descrizione

“Selvaggio vento occidentale, alito dell'autunno, che spingi invisibile le foglie morte / come fantasmi in fuga da un mago, / gialle, nere e di un rossore febbrile, turbe colpite dalla pestilenza: / tu che conduci al buio letto invernale / i semi alati, nel sonno profondo e freddo, come spoglie sepolte nella tomba, / finché la tua azzurra sorella primavera / soffierà lo squillo sulla terra sognante / e portando nell'aria le gemme come greggi al pascolo riempirà di tinte e odori il colle e la pianura,”

(Percy Bysshe Shelley)

 

Gli straordinari versi di tre grandi poeti inglesi ispirati dalla loro comune passione per Italia, per i suoi paesaggi, le sue città, le sue genti.

 

Sei convinto che un verso contribuisca al potente spettacolo del mondo? Assapora Zoom Poesia: piccole, preziose antologie di testi editi e inediti. Da gustare un verso alla volta.

Conosci l’autore

George G. Byron

Lord George Gordon Byron (1788-1824), inglese, rampollo di una famiglia aristocratica, fu scrittore e poeta, precursore del titanismo letterario romantico. Tra le sue opere ricordiamo: Il corsaro (1814), Il prigioniero di Chillon (1816), Il pellegrinaggio del giovane Aroldo (1818), Don Giovanni (incompiuto, 1824). Feltrinelli ha pubblicato nei “Classici” Beppo (2009) e I ragazzi che amavano il vento (2007) con le poesie di P.B. Shelley, Keats e Byron a cura di Roberto Mussapi.

Scopri di più >>

John Keats

John Keats (Finsbury-Londra, 1795 - Roma, 1821) avviatosi alla professione medica, ben presto l’interrompe per dedicarsi esclusivamente alla poesia. Nel 1817 pubblica il suo primo volume di poesie e l’anno seguente l’ambizioso poema mitologico Endimione. Keats ha ventiquattro anni quando, perseguitato dalla tisi che ha appena ucciso il fratello Tom, disperatamente innamorato di Fanny Brawne che, a causa della sua penosa malattia non può amare, scrive i suoi capolavori: La vigilia di Santa Agnese, La vigilia di San Marco, La belle dame sans merci, Lamia, La caduta di Iperione e le grandi odi: A Psiche, Allusignolo, Sulla melanconia, Sullindolenza, Sopra unurna greca, Allautunno. Il 23 febbraio del 1821 Keats muore a Roma, in una stanza in affitto in piazza di Spagna, durante un viaggio in Italia intrapreso con il suo amico Severn. Nei “Classici” sono usciti Lettere sulla poesia (1992) e I ragazzi che amavano il vento (2007).

Scopri di più >>

Percy Bysshe Shelley

Percy Bysshe Shelley nacque presso Horsham, nel Sussex, nel 1792, da famiglia aristocratica. Studiò a Eton e a Oxford, da dove fu espulso per la pubblicazione del pamphlet La necessità dell’ateismo. Ruppe i rapporti col padre e rinunciò all’eredità dopo aver sposato la sedicenne Harriet Westbrook di umili origini. I due giovani viaggiarono per l’Inghilterra e l’Irlanda, cercando di costituire una comunità di spiriti liberi. Shelley era controllato per le sue posizioni radicali. Nel 1813 pubblicò il poema Queen Mab, in cui parla di amore libero, ateismo, vegetarianesimo. Nel 1814 va a vivere con Mary Wollstonecraft Godwin, la futura autrice di Frankenstein, che sposerà dopo il suicidio della prima moglie nel 1816. Nello stesso anno nasce il figlio William che morirà poco tempo dopo e Shelley si incontra con Byron in Svizzera. Nel 1817 pubblica il poema La rivolta dell’Islam. Si trasferì in Italia, dove risiedeva anche Byron. Qui scrisse tra l’altro il Prometeo liberato, I Cenci, Il trionfo della vita. Morì annegato nel 1822 durante una tempesta sulla via del ritorno a Lerici e il corpo fu ritrovato sulla spiaggia di Viareggio. Fu sepolto a Roma. Feltrinelli ha pubblicato nei “Classici” I ragazzi che amavano il vento (2007) con le poesie di P.B. Shelley, Keats e Byron.

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Luglio, 2016
Collana: 
ZOOM Poesia
Pagine: 
128
Prezzo: 
1,99€
ISBN: 
9788858854662
Genere: 
E-book 
Traduttore: 
Roberto Mussapi
Curatore: 
Roberto Mussapi