Descrizione

Nel sud della Colombia si trova Mary, un luogo artificiale, inciso nella foresta perché possano viverci e lavorarci i dipendenti della Gran Tierra, azienda che si occupa estrarre petrolio e gas. "Non ci si libera da Mary senza farci violenza," a Pablo lo svela lo zio Alf, che in quel posto gli ha trovato un lavoro. E alle volte capita pure che la violenza ci arrivi, a Mary. Con i fucili delle FARC, le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia, che trascinano Pablo nella loro guerriglia. E assieme a loro, una ragazza. Lola il suo nome. Ma sarà davvero quello, il nome, o Mary si è portata via anche la sua identità? Numero caratteri: 32.885

Conosci l’autore

Silvia Di Natale

Silvia Di Natale nasce a Genova nel 1951 e si trasferisce nel 1975 in Germania, prima a Monaco, dove insegna nei corsi per lavoratori italiani ed è assistente alla cattedra di Sociologia dei paesi in via di sviluppo, poi a Ratisbona. Come sociologa ha condotto ricerche sui braccianti dell’Andalusia, sui pastori sardi e sull’aggressività giovanile. Ha fatto ricerca all’Università di Monaco, Ratisbona e Hildesheim ed è stata presidente del "Consiglio degli stranieri" del comune di Ratisbona. È nota anche come scultrice: dopo aver lavorato con marmo, terracotta e bronzo passa al legno e ottiene riconoscimenti con una serie di mostre (l’ultima, Parole nel legno, è dedicata alla guerra nel Kosovo). Attualmente vive tra Ratisbona e Sestino, in provincia di Arezzo. Con Feltrinelli ha pubblicato i romanzi Kuraj (2000), che ha avuto varie traduzioni all’estero, Il giardino del luppolo (2004), L’ombra del cerro (2005, premio letterario Francesco Serantini), Vicolo verde (2008), Millevite. Viaggio in Colombia (2012) e, nella collana digitale Zoom, La ragazza che si dissolse nell’aria (2012) e El amorcito di Estrella (2013).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Giugno, 2012
Collana: 
ZOOM Flash
Prezzo: 
0,99€
ISBN: 
9788858850541
Genere: 
Narrativa