Descrizione

‟Dell'Avvenire” si chiama la via in cui vivi. Lavori, sempre. Ti mantieni in disparte da tutti, attendi il caporale all'ombra. Vai in silenzio, quando riesci, a mandare in Burkina Faso quei soldi che sono così pochi sotto il sole di Pianura, ma là sono un patrimonio. Vivi in una stanza con altre quattro persone, in un palazzo traballante. Non chiedi nulla, a nessuno. Non chiedi, eppure a te chiedono, pretendono. Una parola soltanto ‟Andatevene!”, ripetuta a oltranza, in bisbiglii e poi grida e poi urli e poi ancora. Finché cessano di esserci parole, e la scintilla diviene fiamma che cerca di cancellare ogni traccia di dell'avvenire accarezzato. Un lucido reportage narrativo sull'alleanza inestricabile fra razzismo, ignoranza, business e cementificazione. Numero di caratteri: 48.891.

Conosci l’autore

Marco Rovelli

Marco Rovelli (Massa, 1969) è scrittore e musicista. Come scrittore, ha pubblicato nel 2006, con il libro Lager italiani (Rizzoli), un “reportage narrativo” interamente dedicato ai centri di permanenza temporanea (cpt), raccontati attraverso le storie di coloro che vi sono stati reclusi. È del 2008 Lavorare uccide (Rizzoli), mentre nel 2009 ha pubblicato Servi (Feltrinelli), il racconto di un viaggio nei luoghi e nelle storie dei clandestini al lavoro. Collabora con “il manifesto” e “l’Unità”, su cui tiene una rubrica settimanale. In campo teatrale, dal libro Servi Marco Rovelli ha tratto, nel 2009, un omonimo “racconto teatrale e musicale” che lo ha visto in scena insieme a Mohamed Ba, per la regia di Renato Sarti del Teatro della Cooperativa. Feltrinelli ha pubblicato anche La meravigliosa vita di Jovica Jovic (con Moni Ovadia; Feltrinelli, 2013).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Luglio, 2012
Collana: 
ZOOM Flash
Prezzo: 
0,99€
ISBN: 
9788858850725