Descrizione

Abbiamo cercato nei libri amati o nello sguardo di certi autoritratti, per esempio quelli di Van Gogh, ciò che ha illuminato la vita, il mondo dei loro autori. Abbiamo scoperto alla fine che in essi si riflette anche il nostro stesso sguardo: la drammatica e ineludibile questione del nostro io.
Ma questo libro ci porta anche nelle strade delle nostre città, là dove la nostra identità si scontra con l'altro e sembra sempre sul punto di perdersi. Ma è proprio in questo incontro, in questa tensione con il diverso che noi 'diventiamo' noi stessi, creando così la possibilità che anche l'altro possa comunicare il suo essere per sé e per noi.

Conosci l’autore

Franco Rella

Franco Rella (Rovereto, 1944), docente di Estetica alla facoltà del Design e delle Arti dell’Università di Venezia, è autore di numerosi saggi, più volte ristampati e tradotti. Con Feltrinelli ha pubblicato: Il mito dell’altro. Lacan, Deleuze, Foucault (1978), Il silenzio e le parole. Il pensiero nel tempo della crisi (1981), Metamorfosi. Immagini del pensiero (1984), La battaglia della verità (1986), Limina. Il pensiero e le cose (1987), Asterischi (1989), Bellezza e verità (1990), L’enigma della bellezza (1991), Miti e figure del moderno (1993, 2003), Le soglie dell’ombra (1994), Negli occhi di Vincent. L’io nello specchio del mondo (1998), Ai confini del corpo (2000), Figure del male (2002), Dall’esilio. La creazione artistica come testimonianza (2004) e Scritture estreme. Proust e Kafka (2005), oltre al romanzo L’ultimo uomo (1996); per i “Classici” ha scritto l’introduzione a Edipo il tiranno di Hölderlin, Baccanti di Euripide e Edipo Re di Sofocle; ha tradotto e curato I sonetti a Orfeo di Rilke, Lo Spleen di Parigi e Ultimi scritti di Baudelaire e Bouvard e Pécuchet di Flaubert.

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Febbraio, 1998
Collana: 
Campi Del Sapere
Pagine: 
192
Prezzo: 
20,66€
ISBN: 
9788807102356
Genere: 
Saggistica, Università