Descrizione

Un nuovo campo del sapere si è venuto costituendo negli ultimi trent'anni, quello degli studi sul genere o gender. Ne sono oggetto i rapporti tra genere, corpo, sessualità e soggetto - soggetto sociale e soggetto psichico - ridefiniti con strumenti di analisi interdisciplinari. I saggi qui raccolti, scritti tra il 1987 e il 1998, attraversano momenti e testi fondanti del pensiero sul genere, soffermandosi in particolare sui punti di snodo, di impasse e di svolta. L'autrice, di formazione italiana ma da lungo tempo docente negli Stati Uniti, documenta l'emergere nelle università americane di pratiche di ricerca e insegnamento, dai primi women's studies negli anni Settanta ai postcolonial studies di oggi, che sotto la spinta di istanze politiche ed epistemologiche hanno dato vita non solo a nuovi oggetti ma anche a nuovi soggetti del sapere. Si chiede inoltre come si configuri il nesso tra genere e differenza sessuale, tra identità e politica, tra sessualità e desiderio nel femminismo italiano contemporaneo. E quale sia la posta in gioco nell'attuale dibattito sul transessualismo e sul transgender. E che cosa possono ancora dire la psicoanalisi e la semiotica tra corpo, sesso e genere.

Conosci l’autore

Teresa de Lauretis

Teresa de Lauretis (Bologna, 1938), docente, scrittrice e accademica, dopo gli studi all’Università Bocconi si è trasferita negli Stati Uniti, dove ha insegnato in vari atenei fino a ottenere la cattedra di Storia della Coscienza presso l’Università della California Santa Cruz. I temi a cui si è dedicata includono semiotica, psicoanalisi, teoria del cinema e della letteratura, femminismo, lesbismo e studi queer. Per Feltrinelli, Sui generis (1996) e Soggetti eccentrici (1999).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Settembre, 1999
Collana: 
Elementi
Pagine: 
144
Prezzo: 
13,43€
ISBN: 
9788807470264