Descrizione

Un ebreo? Un portoghese? Un mercante? Un filosofo? Chiamatelo come preferite, ma è di voi stessi che parlate. Lui firmava le sue lettere come Bento, Benedictus o, semplicemente, B. Nel 1677, a pochi mesi dalla morte, uscì la prima edizione delle sue opere fondamentali. Il nome dell’autore compariva soltanto con le iniziali: B.d.S. Spinoza nacque ad Amsterdam, in una famiglia di ebrei sefarditi costretti a convertirsi al cristianesimo e fuggiti dal Portogallo. Nell’Olanda del Seicento pensare è un atto, scrivere è un atto, un gesto spettacolare e coraggioso. In questo tempo di rivoluzioni scientifiche e di guerre di religione, di epidemie e di vertiginosa espansione del commercio, i filosofi sono uomini d’azione. Modificare il corso delle verità è un compito pericoloso.
Conoscere Spinoza significa entrare nelle vite che si sono intrecciate con la sua: Saul Levi Morteira, il rabbino capo della comunità ebraica di Amsterdam; Adriaen Koerbagh, enciclopedista in anticipo di un secolo; Franciscus Van den Enden, attivista fortemente contrario a Luigi XIV; Stenone, anatomista geniale; Leibniz, che si confronta con Spinoza sulla grande scacchiera metafisica degli infiniti e delle virtù, di Dio e delle certezze.
Nel racconto di Maxime Rovere la vita entra prepotentemente nella storia del pensiero e getta luce su un mondo lontano nei secoli. È un ritorno alle nostre origini nella forma di un sogno storico e filosofico, completamente costruito su fatti e testi: Spinoza è il protagonista dell’avventura della ragione moderna, di cui in questa grande narrazione si può seguire giorno per giorno la nascita, guardando come si animano le idee e come il pensiero si fa strada nell’esistenza. Non un romanzo scritto a partire da una storia vera, ma una ricerca per avvicinarsi, attraverso tutti i mezzi della letteratura, alla verità di un universo perduto.

“Il lavoro del pensiero non ha niente da temere dai pericoli della vita, perché nulla di quel che genera è soggetto a corruzione.”

Spinoza è il protagonista dell’avventura che ha fondato il nostro mondo: il romanzo travolgente della ragione moderna.

Recensioni d'autore

  • Non una, ma tante biografie in un libro solo...

  • In realtà siamo tutti spinozisti, anche senza saperlo...

4 4
  • Un libro ibrido, molto romanzo storico e un po' saggio finzionale di storia delle idee.

  • Racconta il filosofo e l'irrequieto sfondo storico contro il quale la sua figura si ritaglia, con toni appassionati, quasi romanzeschi.

  • Un grande romanzo di formazione, insieme esistenziale e filosofico.

Conosci l’autore

Maxime Rovere

Maxime Rovere è uno specialista del pensiero di Spinoza. Dopo aver insegnato all’École Normale Supérieure di Lione, oggi è professore all’Università Pontificia di Rio de Janeiro.

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Giugno, 2020
Collana: 
Varia
Pagine: 
432
Prezzo: 
25,00€
ISBN: 
9788807492761
Genere: 
Varia 
Traduttore: 
Alessandro Ciappa