Dino Campana

Dino Campana (Marradi, 1885 - Scandicci, 1932), poeta, autore dei Canti Orfici (1914), compagno della scrittrice Sibilla Aleramo per due anni (ma il segno di quella tumultuosa relazione vivrà in entrambi a lungo), è il fondatore di una poetica nuova, che recupera simboli e temi molto antichi e li fonde con l'inquietudine e il tormento dell’uomo del Novecento. Muore, malato di mente e quasi dimenticato, in un ospedale psichiatrico. Con Feltrinelli è uscito Un viaggio chiamato amore. Lettere 1916-1918 (2000, 2015), il carteggio tra Campana e la Aleramo.

Un viaggio chiamato amore di Sibilla Aleramo, Dino Campana

“Ho fede, sai, tanta. Staremo insieme tanto. Guardiamo lontano. Amore. Baciami” Passioni e sentimenti, paure, tenerezze, invocazioni, tradimenti, ricongiungimenti, botte e minacce, miseria e malattia: tutto sotto “un cielo fatto solo d’amore”. È l&rs…

Ma Dino Campana e i Canti orfici sono ancora ben vivi...

La poesia di uno scrittore vive e resiste al tempo solo se ci sono lettori e interpretazioni sempre nuove: e i Canti orfici continuano infatti ad avere molti lettori, seri non meno che innamorati.