Czeslaw Milosz

Czesław Miłosz (1911-2004), poeta lituano di lingua polacca, ha vinto il premio Nobel per la letteratura nel 1980. Sue opere tradotte in italiano: La mente prigioniera (Adelphi, 1981), Poesie (Adelphi, 1983), Czesław Miłosz racconta Czesław Miłosz (CSEO, 1983), La mia Europa (Adelphi, 1985), La terra di Ulro (Adelphi, 2000), Il cagnolino sul bordo della strada (Adelphi, 2002), Abbecedario (Adelphi, 2010), Trattato poetico (Adelphi, 2012). Feltrinelli ha pubblicato l’introduzione di Miłosz a La terra desolata. Quattro quartetti (1995) di T.S. Eliot.

La terra desolata di Thomas S. Eliot

«“E ora, quel rumore? / Che sta facendo il vento?” / Niente ancora niente. “E niente / non sai? Non vedi niente? Non ricordi / niente?” Io mi ricordo / quelle sono le perle / che erano i suoi occhi.»   Sei convinto che un verso contribuisca al pot…

Scompare a 93 anni, Czeslaw Milosz, poeta e premio Nobel polacco

Autore di versi e saggi, fuggì in Usa. Reinterpretò la cultura russa come anima del vecchio continente. Condannò la follia del Novecento, stretto tra le ideologie di nazismo e comunismo.