Descrizione

Ci sono scoperte impreviste come quella della penicillina, scoperte tenacemente ricercate come la mappatura del codice genetico umano e scoperte rivoluzionarie, in grado di provocare un cambiamento di prospettiva così radicale da innescare un processo a catena di revisione delle idee più consolidate. L'apoptosi, o suicidio cellulare, è una di queste. In un modo sconvolgente, controintuitivo e paradossale, un evento positivo - la vita - sembra nascere da un processo ritenuto negativo, quello dell'autodistruzione. La teoria spiegata da Ameisen sconvolge la rappresentazione del modo in cui funziona il nostro corpo, cambia l'idea di invecchiamento, porta a una diversa interpretazione della malattia, apre nuove vie di cura e, infine, ridefinisce la nozione stessa di evoluzione della specie.

Conosci l’autore

Jean Claude Ameisen

Jean Claude Ameisen (1951), medico e ricercatore, è professore di immunologia all’Università Paris 7 e presso il Centro ospedaliero universitario Bichat. Dirige inoltre un’équipe di ricerca dell’Inserm, l’istituto Nazionale di Sanità e Ricerca Medica. Scienziato di grande fama, è tra i massimi specialisti mondiali sulla “morte cellulare programmata”. Con Feltrinelli è uscito Al cuore della vita (2001).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Gennaio, 2001
Collana: 
Serie Bianca
Pagine: 
376
Prezzo: 
20,66€
ISBN: 
9788807170478
Genere: 
Saggistica 
Traduttore: 
Alessandro Serra