Descrizione

“Non era più possibile distinguere se si trattava di un ululato d’animale o di uomo”

Due romanzi brevi – o racconti lunghi, che dir si voglia – che mettono in risalto la vena fantastica e corrosiva di Michail Bulgakov. In queste opere di “scienza fantastica”, più che di fantascienza in senso tradizionale, Bulgakov utilizza le possibili conseguenze di pericolosi (e affascinanti) esperimenti scientifici per mettere in ridicolo la dittatura sovietica, la sua chiusura mentale, la sua rigidità normativa. Cuore di cane racconta il tentativo di trasformare un cane in una creatura in qualche modo umana, tramite il trapianto di ipofisi e testicoli di un ubriacone morto in un randagio, che finirà con l’ereditare i peggiori difetti di entrambe le sue nature. Il protagonista di Uova fatali è invece uno zoologo che, quasi per caso, mette a punto un “raggio della vita” in grado di accelerare miracolosamente lo sviluppo cellulare. Una scoperta destinata a creare conseguenze mostruose e grottesche. Due piccoli ma incisivi capolavori del Novecento, ispiratori di un intero filone di letteratura fantastica.

Conosci l’autore

Michail Bulgakov

Michail Afanas’evič Bulgakov (Kiev, 1891 – Mosca, 1940), scrittore e drammaturgo russo, è considerato uno dei maggiori novellisti del Novecento. Molti suoi scritti sono stati pubblicati postumi. Fu il romanzo satirico Il Maestro e Margherita, pubblicato nel 1967, quasi trent’anni dopo la sua morte, che gli assicurò fama imperitura. Feltrinelli ha pubblicato nei “Classici” La guardia bianca (2011), Il Maestro e Margherita (2011) e Cuore di cane – Uova fatali (2011).

 

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Agosto, 2015
Collana: 
Universale Economica I Classici
Pagine: 
304
Prezzo: 
9,00€
ISBN: 
9788807902123
Traduttore: 
Serena Prina
Curatore: 
Serena Prina