Descrizione

"Uno dei tratti salienti di questa dinastia è sempre stato l'understatement, il basso profilo, un carattere che i Feltrinelli condividevano peraltro con le élite borghesi dell'epoca, italiane e non: laboriose, dedite al sacrificio, poco propense a modelli di consumo appariscenti, per certi versi esempi viventi del capitalista protestante, quasi ascetico, dipinto da Max Weber."

Ai più giovani il nome Feltrinelli evoca anzitutto una catena di librerie e poi la casa editrice che pubblica libri di successo, soprattutto di narrativa. Per le generazioni meno giovani il nome è associato ad alcuni grandi casi editoriali, come Il Gattopardo o Il dottor Živago, nonché a un drammatico evento storico, la morte del fondatore della casa editrice, Giangiacomo Feltrinelli, nel 1972. Questo libro non si occupa di quella Feltrinelli e accenna appena a Giangiacomo. Si arresta infatti alla Seconda guerra mondiale, quando la famiglia Feltrinelli era unanimemente considerata una delle più importanti del capitalismo italiano, a fianco degli Agnelli, Pirelli, Volpi, Orlando, Breda, Falck, Cantoni, Donegani: grandi famiglie che avevano legato il proprio nome alla nascita di una nuova Italia, che avevano saputo trasformare, in poco più di un paio di generazioni, un paese fondamentalmente agricolo in una moderna nazione industriale. Quando molti dei nomi più altisonanti del nascente capitalismo industriale italiano muovevano i primi passi sulla scena economica del paese, i Feltrinelli avevano già alle spalle quaranta o cinquant'anni di storia, costellati di successi e iniziative in diversi settori economici. Frutto di una lunga ricerca condotta in vari paesi europei e in una trentina di archivi, primo fra tutti quello della famiglia, questo libro illustra la storia di tre generazioni di Feltrinelli e delle attività economiche che hanno consentito loro di raggiungere le vette del capitalismo italiano ed europeo.

Premi e Riconoscimenti

  • 2012 - FInalista Premio Biella Letteratura e Industria - FInalista Premio Biella Letteratura e Industria

Conosci l’autore

Luciano Segreto

Luciano Segreto insegna Storia economica internazionale e Storia della finanza alla Facoltà di Scienze politiche di Firenze; è autore di numerose pubblicazioni sulla storia dell’industria e del mondo finanziario. Tra le sue opere più recenti ricordiamo: L’economia mondiale dopo la guerra fredda (il Mulino, 2018); con Gian Luigi Basini, Credito Emiliano 1910-2010. Dalle radici agricole alla diffusione nazionale (Laterza 2010); Europe at the Seaside. The Economic History of Mass Tourism in the Mediterranean (Berghahn Books, 2009); Giacinto Motta. Un ingegnere alla testa del capitalismo industriale italiano (Laterza 2005); e I Feltrinelli. Storia di una dinastia imprenditoriale (1854-1942) (Feltrinelli, 2011).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Novembre, 2011
Collana: 
Storie
Prezzo: 
28,00€
ISBN: 
9788807111150
Genere: 
Saggistica