Descrizione

Monaco, 21 novembre 1922. Tra la folla ipnotizzata che ascolta Hitler parlare dell’onore perduto dei tedeschi, dei diritti dei lavoratori e della società nuova che promette di creare c’è anche il trentacinquenne Ernst Hanfstaengl. Nato in una grande famiglia di mercanti d’arte, cresciuto tra gli Stati Uniti e la Germania, quest’uomo alto due metri, colto e ironico, che suona divinamente il pianoforte e si interessa di geopolitica, inizia il suo cammino nel nazionalsocialismo con la sensazione di aver finalmente trovato il proprio posto nel mondo. Ma lungo una parabola che da sostenitore e amico personale di Hitler lo trasformerà in informatore segreto di Roosevelt, finirà per essere considerato un traditore in Germania e il braccio del Male nel resto del mondo. Ma chi è veramente lo sfuggente Ernst Hanfstaengl? È la domanda a cui cerca di rispondere Thomas Snégaroff in questo libro a metà strada tra biografia e inchiesta, frugando tra gli archivi del “pianista di Hitler” e ricostruendo tutta un’epoca in cui si muovono Göring e Goebbels, Leni Riefenstahl e Djuna Barnes, Thomas Mann e Carl Jung.

Per alcuni fu un traditore o un giullare, per altri uno degli artefici del Male. La sua storia tragica, burlesca, avvolta nel mistero, è quella di un eroe da romanzo.

“Thomas Snégaroff scrive un racconto estremamente coinvolgente, documentatissimo, che porta il lettore al cuore del potere nazista.” Yasmine Youssi, Télérama

Conosci l’autore

Thomas Snégaroff

Thomas Snégaroff è storico, giornalista e scrittore. Il pianista di Hitler è il suo primo romanzo.

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Aprile, 2022
Collana: 
I Narratori
Pagine: 
320
Prezzo: 
19,00€
ISBN: 
9788807034916
Genere: 
Narrativa 
Traduttore: 
Elena Cappellini