Descrizione

Quest'opera di W. Koehler rimane centrale di quel complesso movimento di pensiero (introdotto in Italia da C. Musatti) che, traendo origine dalle ricerche filosofico-scientifiche dei Romantici e di Goethe, trovò, tra il 1910 e il 1920, precise formulazioni sperimentali, per esempio nella fenomenologia, e che si chiamerà "gestaltismo". Il problema iniziale è, com'é noto, quello del momento totalizzante, organico, nella percezione umana. La trattazione sistematica comporta una critica del meccanicismo e perfino del behaviorismo in psicologia, la confutazione del concetto di introspezione, e conduce a una teoria dinamica dell'organizzazione sensoriale, punto fermo della nostra cultura, ricco di implicazioni che interessano oltre che la psicologia scientifica e la filosofia, perfino la letteratura, la pittura, la grafica, per non dire della spontanea vita quotidiana.

Conosci l’autore

Wolfgang Köhler

Wolfgang Köhler, nato in Estonia nel 1887, ha studiato Filosofia e Psicologia sperimentale a Tubinga, Bonn, Berlino. Nel 1917 pubblica un’opera sull’intelligenza delle scimmie antropoidi. Nel 1921, insieme a Wertheimer, Koffka, Goldstein e Gruhle, fonda la rivista “Psychologische Forschung”. Intanto, rifacendosi alla fisica di Max Planck, scrive Le forme fisiche in quiete e in movimento. Con l’affermarsi del nazismo si trasferì negli Stati Uniti, dove il “gestaltismo” eserciterà una profonda influenza su tutte le discipline. Qui ripubblicò La psicologia della Gestalt, uscita dapprima nel 1929, e la ricerca su La dinamica della psicologia (1940). È morto negli Stati Uniti nel 1965. Feltrinelli ha pubblicato La psicologia della Gestalt (1984).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Marzo, 1989
Collana: 
Universale Economica
Pagine: 
248
Prezzo: 
11,36€
ISBN: 
9788807810749
Genere: 
Tascabili