Descrizione

Torna Lucrezia, il personaggio con cui Silvia Ziche ha raccontato se stessa e il nostro tempo (ma anche ogni tempo), insieme al suo cast di comprimari strampalati, eppure così credibili, in cui è quasi impossibile non riconoscersi. In una serie di fulminanti “atti unici”, l’autrice scova vizi e pregiudizi di una società ancora troppo patriarcale e paternalista, per denunciarli e metterli alla berlina. Un libro imperdibile per i fan di Silvia Ziche e, allo stesso tempo, una preziosa occasione per chi vuole entrare nel suo tragicomico e travolgente universo narrativo.

“Si ride. E si va alla radice di tante ingiustizie.” Io Donna

Conosci l’autore

Silvia Ziche

Silvia Ziche è una star del fumetto italiano, conosciuta e pubblicata in tutto il mondo. Dopo avere esordito sulle pagine di “Linus”, per poi passare a “Smemoranda” e “Comix”, la Ziche si è affermata come autrice disneyana, firmando acclamate storie per “Topolino”, e in parallelo come vignettistica satirica grazie al personaggio di Lucrezia, che appare ogni settimana su “Donna Moderna”, con grande successo. Silvia Ziche è stata anche autrice di graphic novel, gran parte delle quali con protagonista proprio Lucrezia, che ormai è il suo autoironico alter ego. Per Feltrinelli Comics ha pubblicato ...e noi dov'eravamo? (2018) e L'allegra vita della quota rosa (2019).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Ottobre, 2019
Collana: 
Feltrinelli Comics
Pagine: 
128
Prezzo: 
16,00€
ISBN: 
9788807550294
Genere: 
Varia