Descrizione

Questo è un libro di filosofia scritto come un romanzo di investigazione. L'uomo nella sua storia, e nella storia del suo pensiero, si è trovato di fronte all'orrore, ma anche a momenti in cui sembrava che il mistero del mondo gli si illuminasse come bellezza. Ma lo splendore della bellezza ha assunto via via significati diversi: ha occultato le contraddizioni che avrebbe dovuto illuminare, e si è occultata essa stessa, si è resa invisibile, irriconoscibile. L'indagine di questo libro ne segue le tracce attraverso il sapere occidentale: da Eraclito alla tragedia, da Platone e il neo-platonismo fino alla sua apparente totale sparizione nell'età moderna. Ma è proprio nell'epoca in cui la bellezza è più nascosta e misteriosa che essa esprime il suo senso più alto. Nell'età moderna, quando il dissidio e le contraddizioni si fanno così aspre ed estreme da mettere in gioco il destino stesso dell'uomo, il concetto di bellezza riappare come l'idea che rende visibili le differenze senza distruggerle. L'indagine si conclude nei nomi di Hölderlin, di Benjamin, di Simone Weil. L'enigma della bellezza è svelato nel senso che viene scoperto nella sua natura complessa, paradossale e, appunto, enigmatica: come la forma di una ragione e di un sapere che si pongono, come ha detto Dostoevskij, come una possibile salvezza del mondo.

Conosci l’autore

Franco Rella

Franco Rella (Rovereto, 1944), docente di Estetica alla facoltà del Design e delle Arti dell’Università di Venezia, è autore di numerosi saggi, più volte ristampati e tradotti. Con Feltrinelli ha pubblicato: Il mito dell’altro. Lacan, Deleuze, Foucault (1978), Il silenzio e le parole. Il pensiero nel tempo della crisi (1981), Metamorfosi. Immagini del pensiero (1984), La battaglia della verità (1986), Limina. Il pensiero e le cose (1987), Asterischi (1989), Bellezza e verità (1990), L’enigma della bellezza (1991), Miti e figure del moderno (1993, 2003), Le soglie dell’ombra (1994), Negli occhi di Vincent. L’io nello specchio del mondo (1998), Ai confini del corpo (2000), Figure del male (2002), Dall’esilio. La creazione artistica come testimonianza (2004) e Scritture estreme. Proust e Kafka (2005), oltre al romanzo L’ultimo uomo (1996); per i “Classici” ha scritto l’introduzione a Edipo il tiranno di Hölderlin, Baccanti di Euripide e Edipo Re di Sofocle; ha tradotto e curato I sonetti a Orfeo di Rilke, Lo Spleen di Parigi e Ultimi scritti di Baudelaire e Bouvard e Pécuchet di Flaubert.

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Febbraio, 2006
Collana: 
Universale Economica Saggi Rossi
Pagine: 
202
Prezzo: 
8,50€
ISBN: 
9788807818905
Genere: 
Tascabili