Descrizione

La mattina del 19 dicembre 2008 la vita di Montréal-la-Cluse, un borgo al confine con la Svizzera, è sconvolta dall’efferato omicidio di Catherine Burgod. La donna, quarantenne, incinta, viene trovata uccisa con ventotto coltellate nell’ufficio postale in cui lavorava. Dalla cassaforte sono spariti poco meno di tremila euro. L’ufficio, nel cuore del paese, si affaccia su una via stretta e ha un’unica entrata: eppure nessuno ha visto né sentito niente. Nei dintorni tutti vengono ascoltati, la caccia all’assassino si fa serrata. Il primo indiziato è Gérald Thomassin, un attore, giovanissimo vincitore di un Premio César come promessa del cinema, e già interprete di una ventina di film. La sua vita tra il cinema e la strada, tra la celebrità e i quartieri popolari da cui proviene e a cui sempre ritorna, rappresenta un’incognita per gli abitanti del paese: in fondo, è rassicurante e scontato trovare in lui il colpevole ideale, facile bersaglio per i suoi trascorsi ai margini. Ben presto, l’inchiesta si rivela complessa e irta di ostacoli e, ogni volta che il caso sembra risolversi, le carte in tavola si scompigliano e il mistero si infittisce.
Sono serviti sette anni a Florence Aubenas per delineare questa storia vera, per dare voce alle persone coinvolte, per tracciare il ritratto di un angolo di Francia poco noto, un tempo rurale ma improvvisamente industrializzato e divenuto un crocevia del traffico di droga, per ricreare gli ingranaggi della giustizia e restituire il mondo dei servizi sociali.
Lo sconosciuto delle poste è la storia di un crimine impenetrabile, è il resoconto di un’inchiesta poliziesca e giudiziaria, ma soprattutto è la storia di uomini e donne turbati, feriti, vulnerabili. E della loro dignità.

Un paesino della Francia profonda.
Una vittima.
La storia vera di un crimine. 

Conosci l’autore

Florence Aubenas

Florence Aubenas ha lavorato per vent’anni come reporter per “Libération”, poi per “Le Nouvel Observateur” e ora per “Le Monde”. Ha pubblicato diversi libri, tra i quali Le quai de Ouistreham (2010) che le è valso i premi Jean Amila-Meckert, Joseph-Kessel e il Globe de Cristal, e da cui Emmanuel Carrère ha tratto la sceneggiatura del suo film, interpretato da Juliette Binoche, Between Two Worlds, che ha inaugurato la Quinzaine des Réalisateurs a Cannes 2021.

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Novembre, 2021
Collana: 
I Narratori
Pagine: 
240
Prezzo: 
17,00€
ISBN: 
9788807034749
Genere: 
Narrativa 
Traduttore: 
Cinzia Poli