Descrizione

“Forse negli alberi abbiamo cercato di indagare un segreto che gli alberi non possono tradire”

“Come mai Filippini ha scritto così pochi racconti, essendogli la vocazione a narrare altrettanto naturale della vocazione a filosofare?” si chiedeva Alfredo Giuliani recensendo nel 1991 la pubblicazione postuma dell’Ultimo viaggio, il racconto che viene qui finalmente riproposto in una nuova edizione interamente rivista. Una domanda che si sono fatti in molti, a cominciare da quello straordinario racconto d’esordio che fu Settembre, uscito nel ‘62 sul “Menabò” di Vittorini e Calvino. L’Ultimo viaggio, specie se visto alla luce degli altri testi qui raccolti e nati dal fermento avanguardistico degli anni sessanta, segna la tappa estrema di un percorso di ricerca letteraria, filosofica ed esistenziale condotto nel e attraverso il linguaggio: gli alberi, il lago, le montagne sono le immagini ricorrenti di questi racconti, così come la costante presenza di una figura femminile, muta protagonista di una scrittura votata al dialogo con se stessa. In questo volume sono raccolte per la prima volta tutte le opere letterarie pubblicate da Enrico Filippini. Oltre a L’ultimo viaggio, anche i testi apparsi in rivista negli anni sessanta, ossia i due racconti Settembre e In negativo (quest’ultimo corredato da una sorta di autocommento intitolato Nella coartazione letteraria), una prosa e due farse teatrali tra cui Giuoco con la scimmia, che resta tra le cose più notevoli che il teatro della neoavanguardia italiana abbia mai prodotto. 

Conosci l’autore

Enrico Filippini

Enrico Filippini (Cevio, Svizzera, 1932 - Roma, 1988) ha studiato filosofia a Berlino, Monaco, Milano e Parigi laureandosi con Enzo Paci. È stato a lungo editor presso Feltrinelli negli anni sessanta, prima di passare al Saggiatore e successivamente alla Bompiani. Ha tradotto numerose opere dal tedesco immettendo nel circuito della cultura italiana filosofi quali Husserl e Benjamin, nonché gli scrittori della nuova letteratura germanofona (Johnson, Grass, Frisch). Autore di testi narrativi e teatrali, è stato tra i fondatori del Gruppo 63. Dal 1976 ha lavorato come inviato della pagina culturale di “la Repubblica” per la quale ha scritto oltre cinquecento articoli. Negli anni ottanta ha inoltre realizzato diversi programmi per la radio e la televisione italiana ed è stato anche autore di sceneggiature cinematografiche. Per Feltrinelli ha tradotto Congetture su Jakob (1995) di Uwe Johnson, La morte a Venezia, Tonio Kröger e Tristano (2009) di Thomas Mann e ha pubblicato L’ultimo viaggio (1991, nuova edizione 2013).

Scopri di più >>

Extra

Dettagli

Marchio: 
FELTRINELLI
Data d’uscita: 
Settembre, 2013
Collana: 
Universale Economica
Pagine: 
208
Prezzo: 
9,50€
ISBN: 
9788807882838
Genere: 
Tascabili